24.6 C
Milano
19. 05. 2022 00:29

Elezioni comunali 2021: Sala e Bernardo pronti a sfidarsi in pubblico

Più letti

In vista delle elezioni comunali 2021 a Milano, i due principali candidati Sindaco, Beppe Sala e Luca Bernardo, si sono detti favorevoli ad uno scontro pubblico. chissà se alla fine succederà, ma intanto i due contentendi rilanciano, a suon di battute e frasi dichiarate via etere e non solo, l’eventuale sfida: «Credo che fare tre confronti sia corretto un po’ perché ognuno di noi sta facendo la sua campagna e un po’ perché in un mese il tempo non c’è e si rischierebbe anche un po’ di dire le stesse cose» le parole del Sindaco uscente, Beppe  Sala, parlando del tema.

Elezioni comunali 2021, la sfida tra Beppe Sala e Luca Bernardo 

Beppe Sala ha poi rincarato la dose: «Ribadisco la disponibilità a tre confronti. Non voglio essere io, anzi proprio preferirei che lo facessero gli sfidanti a definire dove, non voglio spingere per una sede piuttosto che un’altra. La decidano loro, sarebbe utile se i portavoce dei candidati si parlassero tra di loro per definire quando e dove sarà». Pronta la risposta di Bernardo a Sala: «Il primo dibattito facciamolo nelle periferie in mezzo ai cittadini. Se il sindaco uscente non conosce la strada lo accompagno io in Vespa. Anzi, se vuole mi dica già dove passare a prenderlo».

La polemica per i manifesti elettorali

I due sono reduci dalla polemica sui manifesti elettorali per le elezioni comunali 2021. Quelli dove il nome e la faccia di Luca Bernardo non ci sono mai e sono spesso soppiantati dala leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni e dal volto del capo del Carroccio, Matteo Salvini: «Guardo con curiosità al fatto di come i partiti stanno supportando il dottor Bernardo – aveva detto Sala – ad esempio vedo che nei manifesti lui non è mai citato. Stiamo cercando di capire quanto ci sia intensità nel rapporto dei partiti. Quello che so che dalla mia parte c’è grande intensità».

La risposta di Bernardo

La risposta di Bernardo: «Non è che ci vuole uno studio per guardare i manifesti, uno va in giro e li vede. Non mi sono messo sotto a studiarli, ci sono semplicemente passato davanti ed è evidente che siamo in campagna elettorale, non in un momento qualunque: ci mancherebbe che in questo momento non si sta attenti a ciò che gli avversari fanno».

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...