15.6 C
Milano
24. 04. 2024 17:49

Riaprono 12.000 negozi: riusciranno a salvare conti e attività?

Primo giorno di zona arancione ed una nuova sfida per i commercianti: la corsa fino a Natale riuscirà a risollevare le loro sorti?

Più letti

Primo giorno di zona arancione in Lombardia. Per oltre 12.000 negozi al dettaglio è il momento di riaprire e sembra un po’ l’ultima chance di una partita destinata alla sconfitta. Molti sono arrivati a questa data con i conti sul filo del fallimento: la riapertura e la speranza degli acquisti di Natale potrebbe risollevare le loro sorti, ma resta comunque una grande incognita sul futuro.

Speranza. Ieri lo stesso presidente Fontana aveva annunciato: «Manteniamo comportamenti prudenti per rafforzare il miglioramento dei dati e liberare gli ospedali. Noi riapriamo i negozi, voi comprate italiano, comprate lombardo. Aiutiamoci».

Tuttavia non sarà così facile rivitalizzare il commercio in città. L’annuncio del passaggio in zona arancione è arrivato solo lo scorso giovedì. Così molti commercianti non hanno avuti i tempi tecnici per riorganizzare le riaperture.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

riapertura negozi zona arancione milano

Chi invece è riuscito ad alzare le saracinesche oggi punta tutto sui colpi di coda del Black Friday proponendo sconti e offerte. Infatti, nonostante i pagamenti ai fornitori siano in ritardo, i magazzini sono al momento pieni di merce.

L’attesa è ovviamente per gli acquisti natalizi. Mancherà sicuramente un elemento importante: i turisti che da sempre fanno le fortune dei negozi della Galleria ed il Quadrilatero. Confcommercio parla di un buco da 1 miliardo e 700 milioni. Per il momento nel “salotto di Milano” non si vedono né russi né arabi, ma si sente solo l’eco dei passi dei pochi presenti.

In breve

FantaMunicipio #27: quanto ci fa bene l’associazionismo cittadino

Pranzi, musica, poesia, arte, intrattenimento, questionari, flash mob e murales: tutto all'insegna dell'associazionismo cittadino e delle comunità che popolano...