17 C
Milano
14. 06. 2024 05:31

Variante Delta al 45% in Lombardia: colpisce i non vaccinati

Più letti

In Lombardia aumentano i casi di Covid causati da variante Delta. Come comunicato dalla Regione, nella prima settimana di luglio si conferma la progressione della variante Delta (indiana) che attesta lo switch in atto con la variante Alpha (inglese).

L’analisi dei tecnici della Regione si basa su dati consolidati all’8 luglio. I primi sette giorni di luglio segnalano la presenza della variante Alpha pari al 24% mentre i casi di variante Delta sono al 45%; l’elaborazione, tuttavia, è stata svolta su un campione modesto, composto da sole 603 genotipizzazioni.

La squadra di Fontana e Moratti, comunque, ha disposto la genotipizzazione su tutti i tamponi risultati positivi “in modo da vigilare attentamente l’evolversi dei contagi e la crescita delle varianti sul territorio”, precisano dalla direzione welfare. E’ confermato che nell’88% dei casi i contagiati sono pazienti non vaccinati, media che crolla al 6% tra coloro che invece hanno completato il ciclo vaccinale, con tutte le varianti che rispondono in maniera percentualmente simile alla copertura vaccinale. Copertura vaccinale che nei casi di contagio comunque evita l’evolversi grave della malattia

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Questi dati – rimarca la vicepresidente ed assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti – confermano la validità e l’importanza della vaccinazione che proprio oggi vede toccare in Lombardia 10 milioni di somministrazioni. La guerra però non è ancora vinta e mi appello nuovamente a tutti gli indecisi affinchè procedano con fiducia ad aderire alla campagna. Mi riferisco in particolare ai giovani, e alle loro famiglie, per i quali saranno a disposizione 500.000 slot speciali dal 23 agosto“.

In breve

FantaMunicipio #34: inizia la stagione dei maxi eventi estivi

Ippodromo San Siro, ippodromo La Maura, San Siro e adesso anche Quinto Romano con il Latin Festival. Milano è...