23.7 C
Milano
20. 06. 2024 04:02

La protesta dei ristoratori: sedie vuote sotto l’Arco della Pace

I ristoratori sono scesi in piazza sotto l'Arco della Pace per protestare contro il governo

Più letti

La crisi economica determinata dall’epidemia del Covid-19 ha colpito soprattutto le piccole attività commerciali, in particolar modo quelle del settore ristorativo. Il servizio d’asporto reintrodotto con la fase 2 non ha placato le proteste dei gestori di ristoranti e bar che questa mattina si sono ritrovati per una manifestazione simbolica sotto l’Arco della Pace di Milano.

Sedie vuote. Circa un cinquantina di commercianti a rappresentanza di oltre 2000 attività ha manifestato portando delle sedie vuote sull’asfalto: una metafora di quanto siano i vuoti i loro locali e di quanto non possano accogliere ancora nessun cliente. «Abbiamo incassi ridotti del 70% e rischiamo di non riaprire più – ha raccontato il ristoratore Alfredo Zini, portavoce alla protesta – Non basta dire che alla riapertura dovremo usare il plexiglas per dividere i tavoli, vogliamo regole chiare perché viviamo di convivialità».

ristoratori arco della pace

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Le misure adottate al momento sono insufficienti per garantire le entrate necessarie allo svolgimento delle attività. «Con quei ricavi un’azienda non può stare in piedi  – si è lamentato ancora Zini -. Così possiamo pagare solo qualche utenza mensile. Inoltre che qualcuno paghi la cassa integrazione ai dipendenti, visto che ancora non è arrivata».

 

In breve

FantaMunicipio #35: con il Comune storia di gerarchie e di ascolti a metà

Piscina Scarioni e Chiaravalle: due ambiti per cui è interessare esaminare le mosse del Comune e il ruolo del...