15.4 C
Milano
13. 06. 2024 02:52

Milano senza turisti: una card per salvare i cantieri del Duomo

Il calo di turisti svuota le casse del Duomo: l'iniziativa per fronteggiare la crisi

Più letti

La mancanza di turisti è una grave piaga per Milano e lo è anche per le casse del Duomo. Solo quest’anno si stima una perdita di ben 23 milioni di euro. Per far fronte alle perdite, le quali potrebbero influire anche sugli esosi cantieri necessari per i continui restauri, la Veneranda Fabbrica del Duomo ha ideato la “Duomo Card”.

L’iniziativa.  La “Duomo Card” – disponibile dal 25 novembre su duomomilano.it, – è una sorta di “biglietto sospeso”, che anticipa l’esperienza di visita: al suo interno un biglietto d’accesso al Duomo, comprendente anche l’area archeologica, e  l’accesso illimitato al Museo del Duomo per un anno, utilizzabile dalla riapertura. Inoltre i possessori dalla card potranno accedere a tutti i  contenuti multimediali per esplorare i tesori della Cattedrale e seguirne i restauri da un’area riservata sul sito. Infine anche la possibilità di scegliere un omaggio dal merchandising della cattedrale, tra cui il celebre «Panettone del Duomo di Milano». I prezzi, a seconda del pacchetto scelto, varierà dai 30 ai 100 euro.

L’Albero di Natale di piazza Duomo è firmato Coca-Cola

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

«Nel 2019 avevamo avuto circa 2,8 milioni di visitatori – ha dichiarato il presidente della Veneranda Fabbrica, Fedele Confalonieri -, di cui oltre il 60 per cento proveniente da Paesi stranieri. Le cifre parlano chiaro, e stimiamo che per quest’anno ci fermeremo a poche decine di migliaia. Anche l’anno prossimo, purtroppo, prevediamo che non ci saranno grandi cambiamenti, quindi dobbiamo affrontare una realtà drammatica»

In breve

FantaMunicipio #34: inizia la stagione dei maxi eventi estivi

Ippodromo San Siro, ippodromo La Maura, San Siro e adesso anche Quinto Romano con il Latin Festival. Milano è...