13.5 C
Milano
23. 05. 2024 04:59

Nuova ordinanza regionale: obbligo di misurare la temperatura ai lavoratori

Più letti

In Lombardia il personale, prima dell’accesso al luogo di lavoro, dovrà essere sottoposto al
controllo della temperatura corporea da parte del datore di lavoro o di un suo delegato. Se la temperatura risulterà superiore a 37,5 non sarà consentito l’accesso o la permanenza sul luogo di lavoro.

Documento. E’ quanto prevede una nuova ordinanza firmata dal presidente della Regione Attilio Fontana, valida da lunedì 18 maggio. Quanto ai clienti o utenti, la misurazione della temperatura è “fortemente” raccomandata prima dell’accesso. Se dovesse risultare superiore a 37,5 non sarà consentito l’accesso alla sede e l’interessato sarà informato della necessità di contattare il proprio medico curante.

App. E’ fortemente raccomandato, infine, l’utilizzo della app “AllertaLom” da parte del datore di lavoro e di tutto il personale compilando quotidianamente il questionario “CercaCovid”. L’ordinanza ha effetto fino al 31 maggio, salvo proroghe.

In breve

FantaMunicipio #31: sempre più verde nelle aree riqualificate?

Una città più verde, ma verde davvero, fa bene a tutti. Ma c'è ancora tantissimo da fare. Alcuni rappresentanti...