14.8 C
Milano
13. 06. 2024 03:47

Ristoratore in sciopero della fame: «Senza decreto dormo all’Arco della Pace»

Più letti

«Fino all’approvazione del decreto io sto qui, a oltranza». Paolo Polli, ristoratore milanese tra i multati nel sit-in dello scorso 6 maggio all’Arco della Pace di Milano, è in sciopero della fame da quel giorno e dorme con un sacco a pelo in piazza Sempione.

Il racconto. «Mi esprimono solidarietà anche i carabinieri e i poliziotti, le persone mi portano acqua, succhi di frutta – spiega- va bene manifestare ma non posso mica morire. Per ora sto bene e voglio portare avanti questa cosa. Sono arrivati anche tanti politici, ma sono un imprenditore non mi interessano i cappelli politici».

Riapertura. «Vorremmo avere un confronto diretto poter parlare con un ministro e con il governo – spiega – per avere un minimo di garanzie per poter riaprire e non affondare. Io ho 45 coperti che con il distanziamento dei 4 metri quadrati diventerebbero 15 e neanche con il pienone copro le spese. Ogni mese perdo circa 15.000 euro. Tanto vale dare indietro le chiavi e chiudere».

In breve

FantaMunicipio #34: inizia la stagione dei maxi eventi estivi

Ippodromo San Siro, ippodromo La Maura, San Siro e adesso anche Quinto Romano con il Latin Festival. Milano è...