21.2 C
Milano
26. 06. 2022 06:50

Terza dose e antinfluenzale insieme: ecco da quando saranno disponibili in Lombardia

A partire dal 7 ottobre la Lombardia è pronta per le somministrazioni della terza dose del vaccino anticovid, che potrà essere effettuato insieme all'antinfluenzale, in un'unica seduta

Più letti

Si potranno somministrare insieme, in un’unica seduta, sia il vaccino anti Covid che quello antinfluenzale a partire da giovedì 7 ottobre. L’ha spiegato la vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia Letizia Moratti nel corso della conferenza stampa sull’andamento della campagna vaccinale lombarda che si è tenuta ieri.

«Dal 7 ottobre, negli hub vaccinali lombardi, ci sarà la possibilità di somministrare, in maniera abbinata, la terza dose e l’antinfluenzale. L’opportunità è offerta a chi ne ha diritto».

«Diamo il via ad una nuova tappa di questo piano vaccinale che prosegue con successo come ha confermato anche il generale Figliuolo. Per tutte le fasce di età cresce, infatti, di giorno in giorno, il numero di vaccinati. Il commissario Figliuolo – ha proseguito Letizia Moratti – ci ha concesso di vaccinare tutti coloro che hanno accesso ai servizi sanitari, a qualsiasi titolo. E hanno ricevuto la seconda dose da sei mesi.

Chi ne ha diritto

L’assessore Moratti ha spiegato che la somministrazione della terza dose del vaccino è per ora destinata a medici, infermieri, Oss, addetti alle mense, addetti alle pulizie, volontari del soccorso, ma l’Ema (European Medicins Agency) ha appena approvato la somministrazione della terza dose anche agli over 18. «Regione Lombardia anche per questo calendario è già pronta ad attivarsi sulla base delle indicazioni che arriveranno dal Ministero della Salute» ha proseguito la Moratti.

«Affrontiamo questa ulteriore fase con grande fiducia. I numeri, del resto – ha sottolineato ancora la vicepresidente – ci fanno guardare al futuro con cautela, ma anche con serenità. Continuiamo a restare in zona bianca. L’alta adesione al piano vaccinale sta infatti dando risultati positivi. Questo avviene sia sul numero sempre in diminuzione dei contagiati, sia per quanto riguarda la diminuzione della pressione sugli ospedali. I nosocomi ora possono così concentrarsi su tutto il resto. Non solo quindi sulla lotta al Covid».

Lombardia eccellenza internazionale

«Siamo ormai un’eccellenza internazionale nell’ambito del piano vaccinale – ha concluso la vicepresidente –Siamo terzi in Europa dopo Portogallo e Danimarca e quarti al mondo, dietro a Israele, Portogallo e Danimarca».

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...