fashion week

Sostenibilità, inclusione, apertura: tre parole d’ordine della prossima fashion week milanese, al via domani con numeri, come sempre, imponenti: 58 sfilate, 110 presentazioni, 51 eventi in calendario, per un totale di 170 collezioni per scoprire come vestiranno le nostre donne la prossima primavera-estate 2020.

 

I brand. La settimana si apre il 17 settembre con una giornata dedicata agli eventi tra cui la sfilata di Benetton e l’inaugurazione del Fashion Hub, mentre le sfilate inizieranno il giorno dopo già con Prada, mentre Gucci chiuderà idealmente la rassegna. Nel rimescolamento del calendario si registrano gli ingressi Peter Pilotto, Boss, Simona Marziali-MRZ, vincitrice di Who’s on Next 2018, DROMe e Shuting Qiu.

E’ tempo di Milano Fashion Week

Clou della rassegna, domenica prossima 22 settembre, la terza edizione dei Green Carpet Fashion Awards Italia. gli Oscar della moda sostenibile realizzati dalla Camera in collaborazione con Eco-Age e con il supporto del ministero dello Sviluppo Economico, ICE Agenzia e del Comune di Milano. Tra i premi che verranno consegnati, l’Eco Stewardship Award ai gondolieri veneziani che, grazie alla collaborazione con The Woolmark Company, nel 2018 hanno indossato la lana Merino australiana, un tessuto versatile cento per cento naturale e rinnovabile.

Il Governo. «Abbiamo bisogno di un governo che rilanci fortemente l’economia e che dia una spinta al lavoro, mi auguro che questo governo faccia quello che ci aspettiamo – auspica il presidente della Camera della Moda Carlo Capasa -. A luglio mi sono incontrato con Conte e con Costa per parlare di sostenibilità e ho trovato un’apertura, ci aspettiamo tanto».

La città. «La lunga e proficua collaborazione tra il Comune di Milano e la Camera della Moda è uno degli elementi fondamentali – ha commentato l’assessora Cristina Tajani – del successo della Fashion Week milanese. Sono 15 gli appuntamenti, tra mostre, istallazioni, eventi e fiere, che in questa edizione hanno ricevuto il sostegno e il patrocinio dell’Amministrazione». A tal proposito, Palazzo Reale ospiterà la mostra itinerante di Louis Vuitton Time capsule, mentre alcuni maxischermi trasmetteranno le sfilate in programma fino al 23 settembre.

I NUMERI “FASHION”

6,
I giorni della Fashion Week

58,
Le sfilate

110,
Le presentazioni

51,
Gli eventi in calendario

170,
Le collezioni in sfilata

E poi c’è Tortona
Da giovedì con White Milano

Nuova edizione per White Milano

Salone di riferimento delle piccole e medie aziende, la nuova edizione di White Milano si inaugurerà giovedì prossimo, 19 settembre, un giorno prima del solito, in una nuova location: l’hub di Tortona 31, l’Ex Carrozzeria. Non è l’unica novità, visto che la manifestazione farà registrare una crescita del 4% dei marchi esposti, oltre ad un nuovo progetto in collaborazione con la Camera dei Buyer, che mira a incentivare, a livello internazionale, i top shop presenti sul territorio lombardo, attraverso la selezione e l’esposizione dei brand nel salone.

L’arte incontra le passerelle
Curvy al Giureconsulti

Mad Mood a Palazzo dei Giureconsulti

Le forme di una modella curvy sono protagoniste della tavola Divina dipinta da Luna Berlusconi, che sarà esposta mercoledì e giovedì a Palazzo dei Giureconsulti durante la sesta edizione dell’appuntamento Mad Mood, in un immaginario dialogo con le modelle curvy che sfileranno in passerella. L’opera di Luna racchiude il tema della rassegna, la celebrazione della donna curvy, e dà il nome alla due giorni organizzata durante la fashion week.

«Quello che cerco di trasmettere nei miei Nudi, finora la serie più nutrita della mia produzione – racconta l’artista – è la sensualità: con questa parola non intendo la perfezione che propongono pubblicità e riviste, ma un’energia che viene da dentro, una sicurezza che rende qualsiasi donna unica e bellissima. Le forme della mia Divina sono un inno alle donne, un grido che invita a lasciarsi alle spalle gli stereotipi e a cercare la bellezza dentro di sé».

Omaggio a Gian Paolo Barbieri
Sarà inaugurata il 17 settembre, alle 13.00, allo Spazio eventi di Palazzo Pirelli (via Filzi 22) la mostra che il Consiglio regionale della Lombardia dedica al fotografo Gian Paolo Barbieri. Milano e la moda, omaggio a Gian Paolo Barbieri è il titolo della rassegna, curata dalla Fondazione Gian Paolo Barbieri in collaborazione con Martina Corgnati ed organizzata da Marta Menegon e Sara Arrigoni.

Si tratta di un viaggio attraverso la vita di Barbieri: è anche grazie alle sue foto ambientate in angoli più o meno noti di Milano, con le modelle e le attrici più famose del jet set internazionale, alle campagne pubblicitarie per i marchi più prestigiosi del made in Italy che Milano, sua città natale, si è affermata nel mondo come capitale della moda. Fino al 30 settembre la mostra sarà aperta al pubblico, a ingresso libero, dal lunedì al giovedì dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 17.30. Il venerdì dalle 9.30 alle 12.30.

COME STA IL SETTORE?

33.283,
Le imprese lombarde del settore moda

190.151,
I lombardi occupati nel comparto

35 miliardi di euro,
Il giro d’affari annuo

13.159,
Le aziende a Milano e provincia

(Fonte: Camera di Commercio di Milano, Monza e Brianza, Lodi)


www.mitomorrow.it