Gli incroci mortali a Milano sono ormai diventati una costante senza rimedio. Se non attraverso le rotonde che, però, non sempre sono edificabili. A Milano attraversare un incrocio è qualcosa che non è mai possibile fare a cuor leggero. Uno dei più pericolosi? Quello tra viale Monza, via Popoli Uniti e via Bolzano dove, nonostante le ripetute richieste da parte dei residenti, nulla è cambiato negli ultimi anni. E, se è cambiato, lo ha fatto in peggio.

MUNICIPIO 2 • Già qualche anno fa un residente ne segnalava sulla piattaforma Partecipami la criticità- Il problema deriva dal fatto che, a partire dal mercato comunale all’angolo di via Crespi e fino all’incrocio di via Chioggia, non è consentito invertire il senso di marcia. Andare fino in via Chioggia significa fare circa un chilometro e mezzo tra andata e ritorno, per un tempo di percorrenza non indifferente complice il notevole traffico che imperversa quotidianamente sul viale.

Questa situazione spinge molti automobilisti, in particolare chi deve poi percorrere via Martiri Oscuri o via Varanini o tornare verso piazzale Loreto, ad effettuare l’inversione a U (non consentita) proprio all’incrocio. In più tempo fa è stato allungato lo spartitraffico di qualche metro. Ora chi fa le inversioni invade il senso di marcia di chi viene da via Popoli Uniti.

INCIDENTI • Capita di frequente che qui si verifichino incidenti, perché gli automobilisti provenienti da piazzale Loreto che effettuano l’inversione sono oscurati da coloro che provengono da Sesto e attendono di effettuare la svolta a sinistra in via Bolzano. I cittadini riferiscono di un paio di incidenti al mese. Cartelli stradali, semafori e paletti risultano proprio per questo motivo continuamente rattoppati. Sinistri anche mortali, come nel caso di Livio Chiericati nel 2017 e Dragana Pecirep a fine ottobre.

ALTERNATIVE • Due le proposte principali avanzate dai residenti. C’è chi sostiene che basterebbe consentire la svolta a U al semaforo nel momento in cui è autorizzata la svolta a sinistra da Sesto verso via Bolzano ma attivando il rosso per chi deve andare dritto da Sesto verso piazzale Loreto. Una proposta alternativa sarebbe quella di creare degli spazi nello spartitraffico primo o dopo il semaforo pedonale di via Martiri Oscuri consentendo di effettuare l’inversione senza alcun problema.

Basterebbe per chi viene da piazzale Loreto attendere il rosso pedonale, che blocca chi viene da Sesto, per effettuare la svolta senza pericoli. Il timore, in questo caso, è che la svolta semaforizzata vada ad influire negativamente sui flussi di traffico. La questione è nota da tempo. Ne era a conoscenza l’ex Consiglio di zona 2, l’ex assessore Carmela Rozza e anche i vigili. Nelle scorse settimane alcuni consiglieri hanno richiesto formalmente la convocazione di una commissione sul tema degli attraversamenti in viale Monza: il presidente si è detto favorevole e si attiverà per convocarla, con la presenza anche dei tecnici comunali e di Amat.


www.mitomorrow.it

https://www.facebook.com/MiTomorrowOff/