12.8 C
Milano
24. 04. 2024 14:26

Cinquant’anni fa i Led Zeppelin al Vigorelli di Milano

Mezzo secolo fa il gruppo di Robert Plant a Milano per un evento unico

Più letti

Correva l’anno 1971. Era il 5 luglio ed il leggendario gruppo rock dei Led Zeppelin arrivava per la prima volta in Italia. Presero parte al Cantagiro, il festival itinerante ideato da Ezio Radaelli che quel giorno faceva tappa proprio al Velodromo Vigorelli.

I Led Zeppelin a Milano: un evento indimenticabile

Quel concerto fu indimenticabile per tanti aspetti. Innanzitutto era inconsueto vedere il gruppo rock all’interno di un festival dedicato per lo più alla musica italiana con cantanti del calibreo dei Ricchi e Poveri, Gianni Morandi e Milva.

Tuttavia proprio da un’idea di Radaelli si iniziò ad introdurre 45 minuti dedicati alla musica internazionale. E quell’anno passarono dal Cantagiro ospiti di fama internazionale da Aretha Franklin a Charles Aznavour.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Il 1971 è però anche un anno di ribellione: i movimenti politici impazzano in Italia e la tensione è alle stelle. Anche quel concerto non fu risparmiato. Ad occupare gli spalti del Vigorelli tantissimi giovani “capelloni” desiderosi di vedere Robert Plant e la sua band.

La serata prosegue tra lanci di pomodori e lattine ai cantanti, come Gianni Morandi, che rappresentano in qualche modo l’establishment italiano. Un susseguirsi di urla ed insulti fino all’arrivo dei Led Zeppelin pronti a mandare in disibilio sulle loro note i tanti giovani presenti.

La serata però non finì lì. All’esterno del velodromo scattarono altri scontri con la Polizia. Insomma, i Led Zeppelin a Milano furono un evento, che nel bene e nel male, resterà epico.

In breve

FantaMunicipio #27: quanto ci fa bene l’associazionismo cittadino

Pranzi, musica, poesia, arte, intrattenimento, questionari, flash mob e murales: tutto all'insegna dell'associazionismo cittadino e delle comunità che popolano...