12.4 C
Milano
28. 02. 2024 19:44

Treesse negozio di scarpe o banca? In corso Buenos Aires si cela un segreto

In questi camerini si nasconde un vecchio caveau e una serie di cassette di sicurezza

Più letti

I camerini del negozio Treesse di corso Buenos Aires 10, a Milano, sono stati ricavati dal caveau di una banca. E tutt’oggi nascondono un incredibile passaggio segreto che conduce a una camera blindata esterna. Sembra la trama di un film, o forse più uno spin-off della celebre serie televisiva spagnola La casa di carta, o se preferite una nuova puntata di Berlino (Netflix prendi nota), ma invece è pure realtà. All’altezza della fermata della metro di Porta Venezia infatti, all’interno della nota attività commerciale di calzature, abbigliamento e non solo, si nascondono – è proprio il caso di scriverlo – vere e proprie casseforti, un tempo utilizzate dai clienti dalle banca per proteggere i propri beni e tesori. Oggi, a dire il vero, non tutte sono originali, alcune infatti sono state ricreate ad arte, forse per tener ancora più vivo il mito di un passato differente, ma esiste anche una sorpresa nella sorpresa.

Nei camerini nel negozio di Corso Buenos Aires Treesse si nasconde un vecchio caveau e una serie di cassette di sicurezza

Treesse
 

Se infatti si schiaccia la cassetta di sicurezza numero 892 si apre un pertugio nascosto, adibito negli anni passati per consentire eventualmente ai poliziotti di entrare nel caveau in caso di rapina (e che ora permette sostanzialmente comunque di passare, se si vuole, da una stanza all’altra). Le commesse, gentilissime, conoscono perfettamente la leggenda narrata sul negozio dove lavorano. Mentre i clienti, dopo aver scelto questo o quel capo, rimangono sbigottiti, un po’ frastornati, ma pure ammirati e piacevolmente sorpresi (almeno così è stato durante il nostro sopralluogo) dalla particolarità di questi camerini scenografici, cinematografici e comunque comodi per l’utilizzo assicurato a un normale fruitore.

Il palazzo, costruito addirittura nel 1895 e inizialmente adibito a magazzino della Stazione Centrale (la distanza tra i due punti è di circa un paio di chilometri) si trova quindi in una delle vie più famose dello shopping milanese. L’ingresso ovviamente è gratuito (e ci mancherebbe altro), mentre restano impagabili i sorrisi – visti e certificati – di chi comunque vive un’esperienza insolita, probabilmente anche inaspettata, che ti catapulta in quella dimensione del “dover per forza raccontare agli amici” cosa si sia visto. Se infatti nessuno – o quasi – si sognerebbe mai di elencare i particolari di quando si è spogliato per provare un determinato vestito o queste o quelle scarpe, i camerini di Treesse in Corso Buenos Aires 10 rappresentano la perfetta eccezione alla regola. Per sentirsi – comodi – in una spy story. E per rinnovare il proprio guardaroba.

In breve

FantaMunicipio #21: tutto il fieno che va in cascina in città

Settimana ricca di incontri, di novità e di fieno in cascina in città. Sono in via di definizione gli...
A2A
A2A