30.9 C
Milano
15. 08. 2022 17:07

Galli: «C’è la percezione del liberi tutti. Ed è nocivo»

Più letti

«Quello che mi preoccupa è un segnale che viene percepito come un liberi tutti, e questo non può che essere nocivo, perché non siamo abbastanza avanti con la vaccinazione». E’ la posizione di Massimo Galli, infettivologo dell’Ospedale Sacco di Milano, intervenuto oggi alla trasmissione Agorà, su Rai 3, in merito alle riaperture previste con l’ultimo decreto.

Curva. Dal punto di vista dei casi, per Galli, con i contagi «non siamo scesi abbastanza: stiamo ancora “tra color che son sospesi” ma la sensazione generale è che si pensa di poter fare a meno di preoccuparsi». I numeri dicono, prosegue, «che non siamo in una situazione tranquilla e stabilizzata. Inoltre ci abbiamo aggiunto una serie di scelte, come la riapertura delle scuole, la cui importanza non si discute, ma che destano preoccupazione. E questo è accaduto nel momento in cui abbiamo a che fare con la variante inglese, che è dilagata in maniera assoluta e con la quale ragazzi si infettano molto di più».

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...