Saremo Sanremo: Andi Liòs, viaggiatore instancabile dell’anima

La musica non si compone solo di note e parole: è l’espressione di qualcosa di più profondo. Pizzica le corde della nostra anima che attraverso un suono dapprima stridulo, e poi sempre più forte e prorompente, esplode per mostrarsi in tutta la sua potenza.

 

La concezione della musica come viaggio mistico riempie i testi del giovane emergente Andi Liòs. «Quando suono mi riconnetto ad una forza maggiore», confida a Mi-Tomorrow. La trasposizione della sua anima musicale parte dalla scelta del nome, Andi Liòs appunto, dato dall’unione dei termini islandesi spirito e luce: «Mi sono ispirato all’Islanda. In quel panorama rivedevo l’habitat perfetto per la mia essenza».

Falsetto. Le sonorità della piccola isola europea sono ben presenti nei suoi brani che sentono in particolar modo le influenze di Jònsi Birgisson, chitarrista e cantante tra i fondatori dei Sigur Ròs. Come il cantante islandese si lascia spesso andare al falsetto, che diventa una rincorsa verso l’alto per toccare il cielo delle emozioni.

Il viaggio musicale di Andì Liòs sta approdando ad una nuova tappa: tra pochi mesi uscirà il suo nuovo progetto, Piume. «Credo molto nei segni – continua Andi –: le piume sono il simbolo degli angeli. Le ho incontrate per caso, ma è come se fossero già state scritte nel mio destino».

Libertà. Andi arriva a Sanremo per la prima volta nel 2015 in un periodo piuttosto particolare. Aveva perso il lavoro da educatore e aveva compreso che quella vita ormai gli andava stretta. Così parte con la sua chitarra in tour per l’Italia: la prima tappa è proprio la città dei fiori. «Ho capito cosa significa “libertà”: si fonda su due colonne portanti, ovvero la felicità e l’amore che continuo a trovare in ogni mio giorno».

La ricerca della felicità diventa un dovere, un obbligo. Quello di ostinarsi a credere nei propri sogni. Andi, credendo nei suoi, è arrivato a vincere con il brano Va tutto bene il premio speciale Bigazzi nella competizione dedicata a Mia Martini. Ma il viaggio non finisce qui. Non resta che attendere la prossima tappa.

Saremo Sanremo: Andi Liòs, viaggiatore instancabile dell’anima
Saremo Sanremo: Andi Liòs, viaggiatore instancabile dell’anima

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here