7.6 C
Milano
27. 02. 2024 14:34

Referendum sulla giustizia a Milano: tutto quello che devi sapere per votare

Nella sola giornata di domenica 12 giugno in tutta Italia si vota per i referendum popolari abrogativi sulla giustizia

Più letti

Nella sola giornata di domenica 12 giugno in tutta Italia si vota per i referendum popolari abrogativi sulla giustizia, proposti dai partiti Lega e Radicali. Le urne saranno aperte a Milano dalle 7:00 alle 23:00: per la validità della consultazione referendaria popolare è necessario che si rechi alle urne metà degli aventi diritto al voto più uno.

Referendum sulla giustizia: come si vota

Per esercitare il diritto di voto occorre presentarsi con un documento d’identità e con la tessera elettorale. Chi è sprovvisto di tessera elettorale perché non l’ha ancora ritirata o ricevuta, l’ha smarrita o ha esaurito gli spazi di votazione, potrà recarsi all’Ufficio Elettorale o presso qualsiasi sede anagrafica. Per consultare gli orari di apertura degli uffici comunali basta cliccare a questo link. Per i referendum popolari abrogativi si vota tracciando sulla scheda con la matita un segno sulla risposta prescelta nel rettangolo che la contiene una delle due opzioni: sul “SI” si esprime la volontà di cancellare il testo della norma sottoposta a referendum, sul “NO” si esprime la volontà di non eliminare il testo della norma sottoposta a referendum.

Referendum sulla giustizia: cosa si vota

Sono cinque i referendum sulla giustizia su cui si è chiamati a votare.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

  1. Riguarda l’abrogazione del testo unico delle disposizioni in materia di incandidabilità e di divieto di ricoprire cariche elettive e di Governo conseguenti a sentenze definitive di condanna per delitti non colposi
  2. Indizione del referendum popolare per la limitazione delle misure cautelari nel processo penale
  3. Indizione del referendum popolare per la separazione delle funzioni dei magistrati. Abrogazione delle norme in materia di ordinamento giudiziario che consentono il passaggio dalle funzioni giudicanti a quelle requirenti e viceversa nella carriera dei magistrati
  4. Indizione del referendum popolare per la partecipazione dei membri laici a tutte le deliberazioni del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei Consigli giudiziari
  5. Indizione del referendum popolare per l’abrogazione di norme in materia di elezioni dei componenti togati del Consiglio superiore della magistratura

Le operazioni di scrutinio avranno inizio subito dopo il completamento delle operazioni di votazione e di riscontro delle persone che hanno votato.

In breve

FantaMunicipio #21: tutto il fieno che va in cascina in città

Settimana ricca di incontri, di novità e di fieno in cascina in città. Sono in via di definizione gli...
A2A
A2A