11.7 C
Milano
21. 04. 2021 23:09

La chiusura del Trittico: domani la Tre Valli Varesine

Più letti

Si fermeranno perfino le scuole, per la Tre Valli Varesine. Solo alcune a Varese, interessate dal percorso nella parte finale, ma è sintomatico di come la corsa sia ormai un simbolo del territorio, non solo a livello sportivo. È l’edizione numero 98, quella di domani, in partenza da Saronno per il terzo anno consecutivo e che grazie a un accordo siglato tra il Comune e l’organizzazione inizierà dal medesimo punto anche nei prossimi anni, fino ad arrivare all’edizione del centenario del 2020. Venticinque squadre al via, due in più rispetto a un anno fa, a terminare quello che storicamente è il “Trittico Lombardo”, di cui fanno parte anche la Coppa Agostoni (conquistata quest’anno da Gianni Moscon) e la Bernocchi (vittoria di Sonny Colbrelli), entrambe disputate a settembre.

ANTIPASTO • La Società Ciclistica Alfredo Binda, storica organizzatrice dell’evento, da tre anni a questa parte fornisce un “antipasto” della corsa vera e propria con la Gran Fondo Tre Valli Varesine dello scorso fine settimana tra sabato (cronometro individuale) e domenica (Gran Fondo e Medio Fondo). Come annunciato durante la conferenza stampa di presentazione, la grande novità di quest’anno è rappresentata dalla modifica negli ultimi due giri del percorso, con un’impegnativa salita a Calcinate del Pesce fino ad arrivare a Casciago, per poi tornare in centro città. La speranza degli appassionati è quella di poter applaudire nuovamente un successo azzurro, che manca dal 2016 con la vittoria di Colbrelli. Lo scorso anno, infatti, la comitiva francese beffò tutti grazie ad Alexandre Geniez, davanti a Thibaut Pinot e al nostro Vincenzo Nibali. Da domani alle 12.00, orario di partenza, compito degli italiani sarà riprendersi lo scettro e attutire parzialmente la delusione del recente Mondiale, ben disputato nonostante l’assenza di Aru e i guai fisici di Nibali, ma perso a vantaggio di Valverde.

AGENDA FITTA • La settimana sarà piena di appuntamenti ciclistici nel Nord Italia. Subito dopo la Tre Valli, infatti, inizierà il “Trittico d’Autunno”. Dopodomani da Magenta partirà l’edizione numero 99 della Milano-Torino: 200 chilometri attraverso Abbiategrasso, Vigevano, la Lomellina, fino al Monferrato e all’arrivo sul Colle di Superga, salita che verrà ripetuta per due volte come sempre è avvenuto negli ultimi anni. Non riguarderà invece la Lombardia la corsa del giorno 11, il Gran Piemonte, nella sua edizione numero 102 da Racconigi a Stupinigi, con 191 chilometri di percorso. Chiusura il 12 ottobre con “Il Lombardia”, nome ufficiale dello storico Giro di Lombardia previsto da Bergamo a Como lungo 241 chilometri, passando per la storica salita del Ghisallo e con un tratto finale interamente all’interno dell’abitato. Con quella di quest’anno la manifestazione toccherà quota 112 edizioni. Info: trevallivaresine.com.

In breve

Blitz del Collettivo Kasciavìt contro Radio 105: «Dallo Zoo discorsi sessisti»

  Blitz fuori dalla sede milanese di Radio 105 da parte del Collettivo Kasciavìt contro lo Zoo, i cui conduttori...