29.7 C
Milano
30. 07. 2021 19:19

Milano, arrestato il capo ultras dell’Inter: beccato su un’auto rubata

L'uomo probabilmente stava progettando una rapina

Più letti

Lo storico capo ultras dell’Inter Vittorio Boiocchi, 66 anni, è stato arrestato dalla polizia nella giornata di ieri in zona Città Studi a Milano.

La vicenda. Il noto ultras aveva già avuto guai con la giustizia per droga e rapine in precedenza ed aveva anche passato un periodo in carcere. Ieri è stato “pizzicato” con un presunto complice su un’auto rubata nella quale nascondevano delle pettorine false della finanza, una pistola ed un teaser. Molto probabilmente stavano organizzando un colpo.

Prima di essere arrestati erano stati pedinati dagli agenti e si erano incontrati con altri due personaggi sospetti. Al momento i cellulari di Boiocchi e del complice sono al vaglio per cercare di capire le loro intenzioni e i loro traffici.

Boiocchi era tornato alla ribalta quest’estate dopo che il figlio di Caravita, altro storico leader della Curva nord, aveva accoltellato un ragazzo durante una rissa. Da quel momento sfruttando i guai familiari di Caravita, si era nuovamente riuscito a ritagliare un ruolo di primo piano tra il tifo organizzato interista.

In breve

Bollettino regionale, nonostante la variante Delta terapie intensive in calo: Milano, +102 contagi

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 678 con la percentuale tra tamponi eseguiti (36.583 oggi) e positivi...