3.9 C
Milano
27. 01. 2023 13:19

Olimpia-Maccabi, Milano alla prova del 9

Dopo otto sconfitte consecutive e critiche infinite, l’Olimpia ospita il Maccabi Tel Aviv, ancora in corsa per i playoff. Basterà invertire la tendenza?

Più letti

Prima di Olimpia-Maccabi, sono arrivate a otto le sconfitte consecutive in Eurolega per l’EA7 Emporio Armani Milano, che dopo un inizio confortante (3 vittorie nelle prime 4) non ha più saputo vincere al di fuori dei confini nazionali, crollando a volte rovinosamente come accaduto in casa con l’Efes (-29). Questa sera al Forum na nuova opportunità per invertire la tendenza, utile forse più al morale di un gruppo che in Eurolega è sempre più triste, che a credere realmente di poter rimettere in sesto una classifica che vede Milano ultima con 3 vittorie e 9 sconfitte al pari solo dell’Alba Berlino e una zona playoff lontana 3 successi, quelli che fin qui ha ottenuto l’avversario di serata, il Maccabi Tel Aviv.

Olimpia-Maccabi, Milano cerca il riscatto

Reduce dal successo casalingo sul Valencia, la squadra israeliana è uscita dalle sabbie mobili dopo aver perso 5 delle 6 gare precedenti e si presenta al Forum (palla a due alle 20.30, diretta tv Sky Sport e in streaming su Eleven Sports) con l’obiettivo di fare bottino pieno e proseguire nella corsa alle prime 8 posizioni.

Olimpia-Maccabi, i malumori di Milano

Le critiche sono arrivate copiose e da tutte le parti, con Messina che più volte ha cercato di difendere i suoi giocatori facendo da parafulmine, avanzando l’ipotesi di lasciare a fine anno qualora le cose non si fossero sistemate sul piano continentale.

Anche le parole dei giocatori stessi non fanno pensare ottimisticamente: «La mancanza di esperienza e di fiducia emerge – ha detto l’ultimo arrivato, Tim Luwawu-Cabarrot, al termine della sconfitta ad Atene –. Ci sono giocatori che non hanno mai vissuto l’Eurolega e non hanno mai giocato in arene come OAKA (casa del Panathinaikos, ndr). Siamo stati presi dal panico», ha chiuso il play francese, sfortunato protagonista di un errore al tiro nel finale di gara che ha compromesso il risultato.

Olimpia-Maccabi, Milano tra scelte sbagliate e infortuni

«Manca la personalità di Rodriguez e un finalizzatore come Shields», ha ammesso l’ex coach biancorosso Valerio Bianchini, andando a toccare le scelte di mercato estive e la sfortuna che ha visto Milano giocare la prima parte di stagione senza il punto di riferimento offensivo, così come senza Mitrou-Long prima e Pangos poi, che ne avrà per un mese e mezzo prima di poter iniziare la fase di recupero. Insomma: anche una vittoria questa sera non toglierebbe l’Olimpia dai guai, ma darebbe quantomeno respiro a un popolo abbattuto da una serie infinita di risultati negativi.

In breve

FantaMunicipio #17: così le rotonde diventano piazze

Cantieri sempre aperti a Milano dove molte rotonde cambieranno pelle. La notizia della settimana è l'avvio dei cantieri per...