Con il sorriso ancora sulle labbra per la vittoria interna in quattro set di domenica contro i pugliesi di Castellana Grotte, i milanesi del Powervolley sono già pronti a tornare in campo. Domani sera, a partire dalle 20.30 (diretta Lega Volley Tv), i ragazzi di Andrea Giani giocheranno in quel di Sora con l’obiettivo di dare un seguito immediato alla buona prova offerta domenica al PalaYamamay.

CARICA SBERTOLI • «Proveremo a fare bottino pieno», dice con convinzione Riccardo Sbertoli. «Intanto ci godiamo i tre punti conquistati con Castellana per i quali siamo felicissimi. Dopo aver perso con Modena abbiamo capito che l’unico modo per uscire da quel momento era farlo da squadra, sapendo che come collettivo avremmo potuto esaltare i singoli», ammette il giovanissimo regista che, visto il suo ruolo, sa bene come trarre il massimo da ognuno dei suoi attaccanti.

GIÀ MVP • Nella batteria delle bocche da fuoco a disposizione di Sbertoli dal 1° novembre c’è anche il tedesco Simon Hirsch che può indifferentemente giocare come schiacciatore-ricevitore od opposto. Se con Modena, alla sua prima uscita in maglia biancoblu, il versatile attaccante approdato alla corte di Giani non era andato oltre i 9 punti, contro Castellana Grotte Hirchs si è decisamente riscattando conquistando la palma di Mvp con 25 attacchi messi a segno.

Complessivamente il neo biancoblu ha collezionato il 48% in attacco, ma soprattutto ha fatto iscrivere a referto 3 muri punti e ben 6 ace. E la gara di domani per Hirsch sarà molto particolare perché il giocatore, cui è stata data la maglia numero 9, arriverà a Sora da ex. Il primo ingaggio italiano dell’attaccante teutonico, quando correva la stagione 2014/15, infatti, fu proprio a Sora.

IN CLASSIFICA • Con 7 punti conquistati in 5 partite, frutto di due vittorie da 3 punti e una gara persa al tie break, il Powervolley è al sesto posto della classifica dietro Perugia, Modena, Civitanova, Trento e i cugini di Monza. Un bottino che i milanesi capitanati da Matteo Piano vogliono subito rimpinguare in Ciociaria contro il Sora di Mario Barbiero.