6.3 C
Milano
13. 04. 2021 07:14

Quanta, l’ultima di Quintavalle

Più letti

Guerriglia a San Siro, denunciato il rapper Neima Ezza

Il rapper Neima Ezza è stato denunciato dopo i fatti dello scorso weekend nel quartiere popolare di San Siro:...

Milano, Ibrahimovic al ristorante in zona rossa. L’entourage: «Solo un incontro business»

Polemiche sui social per l'avvistamento di Zlatan Ibrahimovic ieri in un noto ristorante stellato di Milano. L'attaccante rossonero, in...

Fontana: «Apriremo i vaccini alla fascia 60-69 quando avremo certezza delle dosi»

Le prenotazioni dei vaccini per i lombardi nella fascia 60-69 anni saranno aperte quando la Regione avrà contezza precisa...

Cambiare, voltare pagina, ma sempre continuando a fare quello che viene meglio: vincere. La festa di fine anno del Milano Quanta, club che per l’ennesima stagione ha portato a casa trofei a piè mani dominando l’hockey inline italiano e non solo, è stata quella dei tanti sorrisi, delle strette di mano ma anche dei commiati. Tempo delle riflessioni per il presidente Umberto Quintavalle, che dopo oltre due decenni lascia la carica: «Questa sarà la mia ultima stagione: passerò la palla alla fine della prossima a Riky Tessari (attuale dt, ndr) che avrà al suo fianco Carlo Scatturin e mio figlio Illo. Non abbiate paura, perché il Milano Quanta avrà ancora un futuro. Non so dirvi per le altre formazioni, anche quelle che si credono più furbe di noi».

DIAVOLI VICENZA • Tra i club che si credono più «furbi» i Diavoli Vicenza, formazione che ha portato il sodalizio meneghino a giocarsi lo Scudetto all’ultima stoccata nell’overtime di gara 5 della Serie: «Hanno acquistato il nostro attaccante Delfino il giorno dopo la finale – precisa Quintavalle –: il ragazzo ha deciso di passare al nemico tradendo la nostra maglia per un piatto di lenticchie. A Vicenza saranno felici di questo, ma non credo finirà bene per loro».

CONFERME E ADDII • Lievore sarà ancora un giocatore del Quanta, mentre il portiere Mai si trova alle prese con alcuni problemi fisici, motivo per il quale la società ha annunciato l’arrivo di Peruzzi. Lascia la squadra, almeno per un anno, Mantese che vive e lavora a Praga. Ci sarà da sostituire anche Luca Rigoni, che sveste i panni del giocatore-allenatore per concentrarsi solo sul secondo ruolo, mentre al posto di Delfino è già stato acquistato Crivellari dal Verona. Dopo l’ennesima stagione indimenticabile, che ha visto Milano conquistare l’ottavo scudetto della sua giovane storia, la settima Coppa Italia, la quinta Supercoppa Italiana, la Coppa FISR ed il secondo posto nella European League, la Champions dell’hockey inline.

In breve

Vaccini, over 75 in coda sotto la pioggia all’ospedale di Baggio

Lunghe code di over 75enni sotto la pioggia, in via Saint Bon 3, fuori dall'ospedale militare di Baggio a...