11.9 C
Milano
10. 04. 2021 21:36

Milano Wine Week, Bacco della Madonnin

Più letti

In 300 assembrati per il video del rapper: in via Micene scoppia la guerriglia con la Polizia

Un gruppo di circa 300 ragazzi si è ritrovato per un video rap in via Micene, alla periferia di...

Bollettino regionale Covid: tasso di positività al 5,6%, intensive -4, ricoveri -193, decessi +81

I positivi al Covid-19 riscontrati nelle ultime 24 ore in Lombardia sono 2.974 con la percentuale tra tamponi eseguiti...

Anche Guido Bertolaso vaccinatore a domicilio

«Questa mattina Guido Bertolaso ha smesso i panni di coordinatore della campagna vaccinale in Lombardia e ha vestito quelli...

Rosso, bianco o rosato. Saranno le sfumature che coloreranno Milano dal 7 al 14 ottobre grazie alla prima Wine Week, un palinsesto di appuntamenti dedicati al vino e ai suoi appassionati. Si tratta di un progetto ideato dall’imprenditore Federico Gordini, già fondatore di Milano Food Week, Bottiglie Aperte e Vivite, in collaborazione con Confcommercio Milano attraverso l’associazione provinciale dei pubblici esercizi. Obiettivo: creare un momento annuale di grande condivisione con la cittadinanza, dedicato al mondo del vino.

L’IDEA • «Da anni coltivavo l’idea di realizzare un grande evento di sistema dedicato al mondo del vino che si potesse porre l’obiettivo di arrivare negli anni ad emulare il successo delle grandi settimane milanesi, dalla moda al food – spiega proprio Gordini -. Per realizzare un progetto di questa ambizione è però necessario creare una grande squadra di lavoro che possa rappresentare le anime più importanti di questo mondo». La squadra sarà, prima di tutto, un comitato scientifico coordinato da Luciano Ferraro e composto da Daniele Cernilli, fondatore della guida DoctorWine, Pier Bergonzi, vicedirettore della Gazzetta dello Sport, Andrea Grignaffini, direttore di Spirito diVino, Luca Gardini, comunicatore del vino e sommelier campione del mondo 2010, Gigi Brozzoni, curatore della Guida Oro Veronelli, e Antonio Paolini, giornalista enogastronomico di Gambero Rosso.

GLI EVENTI • Il cuore pulsante della Wine Week sarà Palazzo Bovara, in corso Venezia, dove si alterneranno eventi serali, degustazioni, masterclass, workshop, verticali e presentazioni. Ma saranno soprattutto i locali dei Wine Districts (quartieri caratterizzati da una particolare densità di enoteche e locali, che saranno abbinati a consorzi di tutela) a promuovere appuntamenti per tutti gli amatori, tra cene abbinate, degustazioni e momenti di approfondimento con i produttori. Durante la settimana, inoltre, si svolgerà la settima edizione di Bottiglie Aperte, nella nuova location del Superstudio di via Tortona, la presentazione della guida di DoctorWine, che chiuderà la manifestazione domenica 14 all’Hotel Principe di Savoia, e tante collaborazioni con alcuni dei luoghi di culto come Eataly, Rinascente Duomo e Signorvino.

IL TERRITORIO • Abbinare Milano al mondo del vino non significa solo coniugare la forza della movida con uno dei prodotti più consumati nei locali notturni e nei ristoranti. Vuol dire anche rafforzare il territorio lombardo che fonde al meglio turismo ed enogastronomia proprio grazie alla produzione vinicola: ben 250 specialità agroalimentari tradizionali, 34 Dop e Igp (il 13% dei prodotti a marchio d’origine italiani), 41 vini a denominazione tra Docg, Doc e Igt. Maggiori informazioni sulla manifestazione sono sul sito milanowineweek.com.

In breve

Anche Guido Bertolaso vaccinatore a domicilio

«Questa mattina Guido Bertolaso ha smesso i panni di coordinatore della campagna vaccinale in Lombardia e ha vestito quelli...