9.2 C
Milano
20. 04. 2021 06:04

Tour of the Alps 2019, Milano scopre le Alpi

Più letti

Il Tour of the Alps 2019 si presenta con largo anticipo. Andrà in scena in aprile, dal 22 al 26, ma le tappe della corsa una volta conosciuta come il Giro del Trentino verranno svelate già domani alle 11.30 a Milano nella sede della Gazzetta dello Sport in via Balzan. Le caratteristiche, assicurano gli organizzatori del Gruppo Sportivo Alto Garda, resteranno le stesse degli ultimi anni: percorsi brevi, di grande spessore tecnico, attraverso le curve dei tre territori dell’Euregio. Tirolo, Alto Adige e Trentino saranno ancora una volta gli scenari della corsa che farà da step di avvicinamento per chi nelle settimane successive affronterà il grande appuntamento del Giro d’Italia.

TRIONFO FRANCESE • Così è stato nell’edizione 2018, che ha visto trionfare nella classifica generale il francese Thibaut Pinot pur senza alcun successo di tappa. Tra i partecipanti c’era anche Chris Froome, attesissimo per la corsa rosa e poi vincitore con un’ultima settimana straordinaria. A Pinot quella vittoria ha portato bene, visto che nella stessa stagione il francese (ritiratosi al Giro quando aveva il podio a portata di mano) ha conquistato in ottobre anche la Milano-Torino e il Giro di Lombardia.

ANTIPASTO • Non si conoscono ancora le intenzioni dei grandi nomi del circuito ciclistico internazionale, ma proprio per la vicinanza con il Giro d’Italia in programma dall’11 maggio al 2 giugno è ragionevole pensare che la truppa italiana sarà folta e che più di qualcuno metterà un circoletto rosso attorno alle date del Tour of the Alps, per provare a strappare il successo al corridore francese.

Lo scorso anno ci andò molto vicino Domenico Pozzovivo, che arrivò a 15 secondi da Pinot. Molto dipenderà dal percorso: le salite non dovrebbero mancare e questo potrebbe favorire gli azzurri come Nibali o Aru presumibilmente in cerca della “gamba” giusta. Il sardo, su tutti, è atteso alla stagione del riscatto dopo le tante difficoltà dell’annata appena conclusa, mentre per lo “Squalo” sarà ormai definitivamente alle spalle il periodo di ripresa dal bruttissimo infortunio capitato durante la Vuelta, che ne ha pregiudicato le condizioni in vista del Mondiale.

In breve

Milano, torna Cattelan: da luglio una mostra all’Hangar Bicocca

Maurizio Cattelan torna in mostra in Italia con una grande retrospettiva progettata per gli spazi del Pirelli Hangar Bicocca...