women sport festival
women sport festival

Tra l’Arena Civica e Palazzo Marino, tra la teoria e la pratica, giocando e parlando dello sport al femminile, in tutte le sue declinazioni: da lunedì 1 a mercoledì 3 aprile l’appuntamento è con il Women Sport Festival, prima edizione della manifestazione ideata da Marco Pennati con al centro le donne e l’attività sportiva.

Tre giorni in cui il monumento dedicato a Gianni Brera sarà aperto per tutta la giornata, dalle 10.00 alle 21.00, riempito con l’energia e la voglia di fare sport di ragazze impegnate in numerose discipline. Dalla Football Academy (Pennati è presidente del Milan Ladies, oggi in B femminile) passando per l’atletica leggera, il softball, il football americano, ma anche i giochi da tavolo come gli scacchi.

Nella seconda sede della manifestazione, Palazzo Marino, spazio agli Sport Quiz, agli incontri, ai talk show e ai filmati offerti in collaborazione con la FICTS, federazione riconosciuta dal Cio che si occupa di documentari e film di natura sportiva.

Quando è nato questo progetto?
«A dicembre, durante una riunione del Coni Milano. Ci siamo accorti di quante realtà al femminile avrebbero bisogno di avere maggiore visibilità, a partire dal calcio. Siamo partiti organizzando un torneo e abbiamo aggiunto tutta una serie di attività. In questo senso l’Arena Civica può offrirci tutta una serie di possibilità».

Qual è l’obiettivo a lungo termine?
«Vogliamo essere propositivi, per noi è un anno zero. L’idea è quella di accogliere tutti gli sport federali, anche quelli che poco si conoscono ma esistono. Questo è il contenitore giusto per parlarne e farli conoscere».

Quali vantaggi possono trarre le discipline “minori” da questo evento?
«Abbiamo messo in piedi un festival in poco tempo, con la volontà di alcune persone appassionate di sport e che vedono in questa manifestazione un vettore per creare una rete. È anche l’opportunità per vedere cosa manca in una determinata disciplina. Avremo con noi delle ragazze che fanno parte di twirling, lacross, football americano. Realtà che hanno bisogno di crescere in numeri».

Quali atlete saranno presenti alla manifestazione?
«Ce ne saranno sia di oggi che di ieri. Nomi importanti come Marisa Masullo, Eleonora Giorgi, Beatrice Giuliani, Claudia Giordani, Elisabetta Leccardi, fino alle ragazze della nazionale di handball».


www.mitomorrow.it

womensportfestival.com