6.2 C
Milano
26. 02. 2024 18:32

Influencer, la passione dei milanesi e non solo: un italiano su tre ne segue almeno uno

L'Osservatorio InSIdE ha presentato i suoi dati

Più letti

Influencer, che passione: a partire dal mese di novembre 2021, l’Osservatorio InSIdE è stato fondato come un progetto della filiale italiana di Pulse Advertising, agenzia internazionale specializzata ìn marketing, social media management e pubblicità a pagamento, presente in sette paesi in Europa, USA e Asia. L’Osservatorio InSIdE, che ha presentato i suoi dati a Milano mercoledì, si focalizza sull’analisi attraverso una nuova metodologia quali-quantitativa.

Influencer, i dati dell’Osservatorio

Il primo sondaggio ha indagato il punto di vista dei creatori e dei talenti; la seconda ricerca ha invece considerato l’atteggiamento delle aziende e dei responsabili del marketing nei loro confronti, ribaltando così la prospettiva dell’analisi. In questa terza fase della ricerca sono stati esaminati i follower e le loro scelte, sia in termini di acquisto che di non-acquisto, influenzate dai messaggi dei creatori sui loro canali social. Tale indagine ha evidenziato importanti implicazioni sul panorama sociale e sugli utenti stessi.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Influencer, l’analisi dei dati

I dati raccolti dimostrano che un quinto degli italiani segue in media undici o più influencer pro capite, ovvero sette milioni di persone complessivamente. Il 76% degli italiani tra i sedici e i sessantacinque anni segue almeno un influencer; tra questi seguaci, 21 milioni seguono più di due influencer. Di conseguenza, milioni di persone possono essere raggiunte direttamente da messaggi creativi tramite gli influencer, paragonabile ad un pubblico televisivo. Paola Nannelli, Executive Director di Pulse Advertising ed ideatrice dell’Osservatorio Inside, commenta questo dato sottolineando come le aziende comunicano ancora troppo poco con questo bacino d’utenza.

Social media e influencer marketing

I social media e il marketing dovrebbero essere centrali nel mix mediatico dei brand. Oggi i canali social rappresentano uno strumento vero e proprio per la comunicazione che fornisce spazio a ogni tipo di messaggio. La potenza dei messaggi non premia solo i content creator che hanno centinaia di migliaia di follower, ma ha anche trasformato molti professionisti precedentemente soltanto fruitori dei social in veri e propri influencer nei loro settori di riferimento (dalla consulenza fiscale agli elettrodomestici, dal settore bancario a quello immobiliare). Se gestiti in modo efficace, i social network permettono anche alle piccole imprese di intercettare direttamente numerosissimi utenti profilati che rappresentano potenziali clienti.

In breve

FantaMunicipio #20: una città più a suon di musica

La notizia della settimana per la città riguarda senza dubbio la musica e la presentazione, effettuata nel corso di...
A2A
A2A