6 C
Milano
24. 11. 2020 21:37

Addio sigarette all’aperto, a Milano si fumerà solo “isolati”

Più letti

Milano senza turisti: una card per salvare i cantieri del Duomo

La mancanza di turisti è una grave piaga per Milano e lo è anche per le casse del Duomo....

Bollettino regionale, ancora un calo tra le terapie intensive: Milano, +633

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 4.886, di cui 240 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti (31.033...

“Spigaxmashouse”, un bosco incantato per riaccendere la magia del Natale a Milano

In via della Spiga cercano di addolcire questo insolito Natale che si avvicina. È stata inaugurata la "Spigaxmashouse", il...

Ormai è ufficiale: il Regolamento per la qualità dell’aria di Milano introduce in città dal primo gennaio 2021 il divieto di fumare all’aperto tranne che in luoghi isolati. Dalle fermate dei mezzi pubblici ai parchi, fino ai cimiteri e alle strutture sportive, come gli stadi, sarà proibito fumare nel raggio di 10 metri da altre persone. Dal 1° gennaio 2025 il divieto di fumo sarà esteso a tutte le aree pubbliche all’aperto.

Plauso. L’iniziativa piace a Girolamo Sirchia, ex ministro della Salute che nel 2005 approvò l’attuale legge che vieta il fumo nei luoghi chiusi. «Quando vedrò che il divieto verrà applicato concretamente – ha spiegato – ne sarò felicissimo e applaudirò. Ma di annunci, anche fatti a fini elettorali, ne ho visti tanti in questi anni. Diverso è vedere che vengano messi in pratica».

Altre azioni. Fra le azioni che sono state definite entra in vigore entro 30 giorni dall’approvazione del regolamento il divieto di installare nuovi impianti a gasolio e biomassa per il riscaldamento degli edifici e, a partire dal 1° ottobre 2022, sarà vietato utilizzare gasolio anche negli impianti di riscaldamento già esistenti. Viene regolamentato l’utilizzo di legna per alimentare i forni delle pizzerie che a partire dal 1° ottobre 2023 dovrà essere di “classe A1”: per una verifica sulla qualità ambientale dei forni a legna presenti nelle pizzerie milanesi viene anche avviato un censimento che sarà effettuato entro il 1° marzo 2021. Per quanto riguarda gli esercizi commerciali sarà obbligatorio tenere le porte chiuse entro il 1° gennaio 2022. È prevista una deroga per i negozi che fanno uso delle cosiddette “lame d’aria” non riscaldate elettricamente, con larghezza superiore a quella della porta, con flusso al suolo minore di 2m/sec o che adegueranno le lame d’aria esistenti entro il 1° giugno 2022.

SCARICA L'AUTOCERTIFICAZIONE SCARICA AUTOCERTIFICAZIONE

In breve

“Spigaxmashouse”, un bosco incantato per riaccendere la magia del Natale a Milano

In via della Spiga cercano di addolcire questo insolito Natale che si avvicina. È stata inaugurata la "Spigaxmashouse", il...

Bollettino regionale, ancora un calo tra le terapie intensive: Milano, +633

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 4.886, di cui 240 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti (31.033 oggi) e positivi che scende...

“Spigaxmashouse”, un bosco incantato per riaccendere la magia del Natale a Milano

In via della Spiga cercano di addolcire questo insolito Natale che si avvicina. È stata inaugurata la "Spigaxmashouse", il temporary shop aperto fino a...

Milano, la proposta di alcuni consiglieri: un “tampone day” per un Natale sicuro

Affinché si possa trascorrere un Natale in piena sicurezza i consiglieri regionali e comunali dei Lombardi Civici Europeisti ha lanciato la proposta del "Tampone...

Il futuro a Milano, la lettrice Marika: «Spero che i miei bambini possano tornare spensierati»

Marika R. 23 anni, maestra Milanese da meno di un anno «Sono a Milano per frequentare un master in Bicocca. Prima di arrivare, pensavo che i milanesi...

Potrebbe interessarti