8.1 C
Milano
23. 04. 2024 12:32

Mamma Mia! Agli Arcimboldi il musical dei record

Più letti

Il musical dei record sta per sbarcare a Milano: da giovedì 13 a sabato 15 dicembre, infatti, al Teatro degli Arcimboldi, andrà in scena Mamma Mia! Dopo il successo all’Arena di Verona lo scorso 29 settembre e dopo aver aperto nel migliore dei modi la stagione del Teatro Sistina di Roma, finalmente arriva anche a Milano lo spettacolo che ha già conquistato migliaia di spettatori, registrando sold-out ovunque.

IN SCENA • Questa versione italiana ideata da Piparo è meno minimal di quella inglese. La messa in scena è davvero imponente e spiazzante. Gli spettatori si troveranno infatti davanti ad un pontile sospeso su vera acqua di mare (in scena ci saranno ben novemila litri d’acqua), una barca e un vero bagnasciuga. Non mancherà poi una locanda bianca e azzurra tipica della Grecia.

Lo spettacolo conta una produzione con oltre ottanta professionisti tra artisti, musicisti, tecnici e maestranze. In una piccola isola greca la giovane Sofia sta organizzando il suo matrimonio. Vuole però essere accompagnata all’altare dal padre che non ha mai conosciuto. Decide così di invitare sull’isola i tre fidanzati storici della madre per scoprire di chi è figlia. Il musical porterà in scena ben ventiquattro brani senza tempo degli Abba come Mamma Mia!, Dancing Queen e Super Trouper. Il tutto con musiche dal vivo eseguite dall’orchestra del Maestro Emanuele Friello. I tre amatissimi protagonisti maschili dello spettacolo sono Luca Ward, Paolo Conticini e Sergio Muniz. Con loro sul palco ci saranno anche Sabrina Marciano, Elisabetta Tulli, Laura Di Mauro, Jacopo Sarno ed Eleonora Facchini.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Da giovedì 13 a sabato 15 dicembre alle 21.00
Teatro degli Arcimboldi
Via dell’Innovazione 20, Milano
Biglietti: da 29 euro su ticketone.it


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/

In breve

FantaMunicipio #27: quanto ci fa bene l’associazionismo cittadino

Pranzi, musica, poesia, arte, intrattenimento, questionari, flash mob e murales: tutto all'insegna dell'associazionismo cittadino e delle comunità che popolano...