20.8 C
Milano
29. 06. 2022 05:57

Presentata la nuova edizione di Milano Film Festival, il cinema riprende i suoi spazi 

Più letti

“Back to reality!” Questo è il titolo scelto per la nuova edizione del Milano Film Festival – presentato in conferenza stampa oggi a Milano – in programma i prossimi 8-9-10 ottobre, nel pieno della Milano Movie Week giunta alla quarta edizione.

Milano Film Festival 2021, tutte le novità

Tornare a contatto con l’esperienza cinematografica è l’obiettivo principale di questa edizione speciale di Milano Film Festival, che torna ad essere un festival diffuso, inclusivo e profondamente legato all’identità della sua città ospitante: dal 1999, infatti, Milano è il cuore pulsante di un Festival sempre proiettato alla scoperta di nuovi talenti del cinema italiano senza dimenticare il respiro internazionale della, cosiddetta, settima arte.

Tre sedi quest’anno

Sono tre le sedi scelte per quest’anno, tutte situate nel quartiere di Porta Venezia, polo d’elezione del cinema indipendente: l’arena all’aperto con 200 posti allestita presso i Giardini Pubblici Indro Montanelli e due sale al chiuso, la Cineteca Milano MEET (Viale Vittorio Veneto, 2) e l’Arcobaleno Film Center di Viale Tunisia. «Tre grandi schermi e tre platee per tornare a condividere dal vivo il piacere di vedere il cinema – come afferma il direttore artistico del Festival Alessandro Beretta – insieme ad una competizione internazionale che vedrà protagonisti anteprime italiane, cortometraggi di giovani artisti ed alcuni fuori concorso. Bisogna tornare a parlare di cinema insieme».

Il palinsesto

In palinsesto il concorso International Film Competition, che raccoglie insieme per la prima volta quattro lungometraggi in anteprima italiana e una ventina di cortometraggi: tra quelli confermati figurano “L’incanto” di Chiara Caterina, “L’ultimo spegne la luce” di Tommaso Santambrogio e “Neon Phantom” di Leonardo Martinelli. I quattro lungometraggi in concorso, invece, vantano alla direzione quattro giovani registe: “Medusa” di Anita Rocha de Silveira, “Dark Blossom” della danese Frigge Fri, “Roaring 20s” di Elisabeth Vogler e “Actual People” di Kit Zauhar.

Le esposizioni

Nei tre giorni del Festival anche una esposizione site-specific “La Gran Bissa de Milàn”, curata dal collettivo milanese Tazi Zine, presso l’Arcobaleno Film Center: in mostra 56 opere ispirate al Biscione visconteo, icona riconosciuta a livello nazionale del capoluogo lombardo. Per la terza edizione consecutiva il Milano Film Festival è diretto dal regista premio Oscar Gabriele Salvatores e dal critico culturale Alessandro Beretta, con il contributo e patrocinio della Direzione generale Cinema e audiovisivo – Ministro della Cultura, Fondazione Cariplo e UBI Unione Buddhista Italiana.

Per il programma completo visitare il sito milanofilmfestival.it

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...