9.6 C
Milano
21. 04. 2024 23:06

Terraforma Exo cambia pelle e sbarca a Milano: a giugno maxi-evento in Parco Sempione

Terraforma ha annunciato il primo gruppo di artisti che si esibiranno a Terraforma Exo il 15 e 16 giugno 2024 a Milano

Più letti

Terraforma Exo è una nuova manifestazione culturale prodotta da Threes Productions, la cui prima edizione si svolgerà il 15 e 16 giugno nel Parco Sempione di Milano. Nasce dall’idea di portare nel cuore della città un format di ricerca partecipativo dedicato all’esplorazione del linguaggio sonoro, nelle sue molteplici forme. L’ultima edizione, a Castellazzo di Bollate, l’avevamo vissuta così.

Terraforma Exo a Milano: il programma degli eventi

Concerti, installazioni, incontri e passeggiate sonore animeranno per due giorni l’ecosistema del Parco Sempione, avendo come epicentro Triennale Milano. Una forte attenzione verrà data al tema del paesaggio sonoro e al ruolo centrale che questo riveste nella relazione tra l’essere umano e l’ambiente. Verrà indagata la dimensione ecologica del suono come elemento capace di trasformare e interpretare creativamente lo spazio, e quindi di aprire a nuove modalità di coesistenza.

Come naturale estensione della missione originaria di Terraforma di creare nuovi spazi, Terraforma Exo continuerà a infiltrarsi e adattarsi a nuovi territori come un organismo flessibile e utopistico.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Terraforma Exo Parco Sempione
Terraforma Exo Parco Sempione

Terraforma Exo, la line-up ufficiale degli artisti

Robert Henke – Il progetto CBM 8032 AV è un’esplorazione della bellezza delle grafiche e dei suoni semplici, attraverso l’utilizzo di computer degli anni ’80. Questo lavoro si concentra sull’ambivalenza tra un’estetica contemporanea e l’utilizzo di tecnologie obsolete e limitate di 40 anni fa. Tutto ciò che è presentato all’interno del progetto sarebbe potuto essere realizzato già negli anni ’80, ma ha avuto bisogno dello sfondo culturale odierno per sviluppare le idee artistiche che lo guidano. Il progetto è creato da Robert Henke e Anna Tskhovrebo.

Acusmonium AUDIOR – Interamente progettato e costruito dal 2012 da Eraldo Bocca, l’Acusmonium AUDIOR è composto da oltre 80 altoparlanti, 50 amplificatori, una console di spazializzazione analogica a 32 canali e due console digitali a 16 canali. L’acusmonium è uno strumento che consente la trasmissione spazializzata della musica registrata. Durante la trasmissione, gli altoparlanti vengono posizionati intorno al pubblico, offrendo un’esperienza d’ascolto immersiva.

David Toop – Dal 1970 David Toop ha sviluppato una pratica che attraversa i confini del suono, dell’ascolto, della musica e dei materiali. La stessa, comprende performance di musica improvvisata, scrittura, suono elettronico, registrazione sul campo, curatela di mostre, installazioni di arte sonora e opera. Il suo acclamato libro ‘Ocean of Sound’ (1995) è un inno al genere musicale ambient.

livwutang – livwutang fa parte di quel continuum moderno di DJ il cui suono non può essere catalogato in un unico stile o genere; – piuttosto, offre un’ampia varietà distintamente eclettica di dinamiche esuberanti, forza introspettiva e destrezza caotica su qualsiasi pista da ballo in cui si esibisce. Sebbene il suo stile sia radicato nella consapevolezza spaziale unificante del dub e nelle gioie del suono ribelle della musica dance, le influenze di una vita derivanti dalla sua formazione musicale vengono convogliate nella sua affascinante visione musicale. Uno show in collaborazione con il collettivo milanese Gatto Verde.

ojoo – Nata e cresciuta in Marocco, i mix di ojoo dedicano pari attenzione all’atmosfera e al groove. Sono un calderone vorticoso di ritmi che attraversano l’intero spettro dei generi, dal dancehall old-school alle sue mutazioni più futuristiche e distorte, passando per dub, reggaeton, dembow, grime e a volte escursioni nel rumoroso, sporco e fangoso, con illbient, musique concrète e altro ancora.

In breve

FantaMunicipio #26: come tanti Ciceroni fai da te, alla scoperta di alcuni angoli di quartiere

Quante volte camminiamo per la città, magari distratti o di fretta, e non ci accorgiamo di quello che ci...