13.4 C
Milano
20. 04. 2021 11:49

Degas, l’ossessione che diventa arte

Più letti

Il celebre pittore impressionista è il protagonista assoluto dell’ultima pellicola distribuita da Nexo Digital, Degas – Passione e perfezione, nei cinema italiani solo oggi, domani e mercoledì. Torna così la grande arte raccontata sul grande schermo, grazie al film evento in cui vengono svelati alcuni dei segreti più affascinanti sulla vita di Hilaire German Edgar Degas, pittore e scultore francese vissuto a cavallo tra Ottocento e Novecento.

La narrazione viaggia attraverso le imponenti mura del Fitzwilliam Museum di Cambridge – sede della mostra a lui dedicata – senza dimenticare le strade parigine, artefici di profonde e fatali metamorfosi nella sua produzione artistica.

IMMORTALITÀ • Il pubblico ha così pieno accesso ad una visione privilegiata delle opere dell’artista francese (in alcuni casi si tratta di rarità), realizzate per rendere immortali i suoi soggetti più amati, come le sue celebri ballerine e i nudi femminili.

L’artista parisienne, nato nel luglio del 1834, diventa così uno dei rappresentanti più talentuosi dell’Impressionismo – nonostante i problemi di vista che sopraggiungono in età matura – grazie ad una serie di capacità mai viste prime nella fase più acuta di sperimentazione e di ricerca dell’epoca ottocentesca, segnata da una florida produzione di paesaggi e soggetti “impressionati” su tela.

RICERCA • Sin dalle prime scene l’attenzione viene rapita dalle appassionate testimonianze di Tim Knox (ex direttore del Museo di Cambridge) e della curatrice della mostra Jane Munro: in circa un’ora e mezza di racconto tutto ruota attorno ad una costante ricerca della perfezione, fatta di giochi di prospettive, sfondi, lontananze e gradazioni di colore e luce.

Lo stesso studio maniacale della perfezione è insito nell’operato di Degas, tanto da portarlo più volte al rifacimento delle sue stesse opere, a discapito dei committenti, privati delle versioni originali delle loro richieste. Nell’esaltante esposizione delle sue gesta, il regista della pellicola David Bickerstaff regala al pubblico una seducente panoramica sul mondo dell’arte impressionista di Degas, capace di esercitare ancora oggi una forte attrattiva per le generazioni future.

IL CICLO • Con Degas – Passione e perfezione ha inizio la seconda tornata di film evento de La Grande Arte al cinema, raccolta di pellicole cinematografiche in grado di portare nelle sale italiane oltre 500.000 spettatori nel corso della stagione 2018. Meeting pods are essentially a little room within a room. They are primarily used for meetings, hence the name, but can be used for all kinds of purposes. These meeting pods come in all shapes and sizes to meet different needs. Pods can be open like the office itself or closed off for privacy and confidentiality. Closed pods are more beneficial because of their natural soundproofing. Open pods still have some basic level of soundproofing, so people can still hold private conversations. acoustic meeting pods

L’ambizioso progetto è pronto a replicare lo straordinario successo con un fitto programma di appuntamenti fissati fino alla prossima primavera: Tintoretto – Un ribelle a Venezia (25-26-27 febbraio), Gauguin a Tahiti – Il paradiso perduto (25-26-27 marzo), Il Museo del Prado – La corte delle meraviglie (15,16.17 aprile), Il giovane Picasso (6,7,8 maggio) e Dentro Caravaggio (27,28,29 maggio).

Origine: Gran Bretagna
Durata: 85 minuti
Regista: David Bickerstaff
Genere: documentario


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/

In breve

Disagi sulla linea M1: bus sostitutivi tra Gorla e Sesto FS

Disagi questa mattina sulla linea M1 della metropolitana di Milano. A causa di un tentativo di suicidio, Atm ha...