Il verdetto, una sentenza di etica ed amore

Il Verdetto
Il Verdetto

Presentata dalla critica come la pellicola più convincente di Emma Thompson, debutta domani al cinema il legal movie Il Verdetto (The Children Act), tratto dal best seller di Ian McEwan La ballata di Adam Henry.

TRAMA • Fiona Maye è una giudice dell’Alta Corte britannica. Attraverso la sua specializzazione nel diritto di famiglia, si interfaccia quotidianamente con casi di figli, padri e madri, nella costante ricerca della sentenza più giusta nel rispetto degli ideali di giustizia ed equità, a garanzia delle giuste esigenze delle parti.

Nella sua totale dedizione lavorativa trascura il marito, professore universitario, il quale manifesta il suo totale disappunto preannunciandole il desiderio di tradirla con un’allieva. Nello stesso momento piomba nella sua vita, come un fulmine a ciel sereno, il testimone di Geova Adam Henry, il cui destino si lega immediatamente a quello della giudice grazie ad un incontro fatale.

LEGAL MOVIE · Lungo il filone narrativo nascono spunti interessanti sul ruolo della giustizia all’interno della nostra società. Il caso di Adam Henry è uno degli esempi più classici di come non possa esistere la sentenza perfetta dinanzi al binomio scienza-religione. Henry è affetto da leucemia e per affrontare al meglio tutte le cure disposte dall’equipe medica, necessita urgentemente di una trasfusione di sangue.

Ma il ragazzo, nel rispetto del suo credo religioso e del volere dei genitori, decide di rifiutarla, nella convinzione di non contaminare il proprio corpo seguendo le indicazioni di Dio. Qui subentra il ruolo della giudice Maye, chiamata ad intervenire per tutelare i diritti contrapposti dell’ospedale e del minore, trattandosi letteralmente di una sentenza di vita o di morte.

A WOMAN SHOW • Nel ruolo di una donna totalmente occupata dal suo lavoro, al quale riserva anima e corpo, la brillante Emma Thompson non solo ritrae una ferrea giudice dalla sentenza sempre impeccabile, ma una donna capace di mostrare, sotto una forte scorza protettiva, una moltitudine stupefacente di sentimenti: dall’incertezza di un matrimonio in bilico al dolore di una moglie ferita, la protagonista Fiona dimostra una sorprendente irrequietezza quando subentra nella sua vita un travolgente (ma disdicevole) sentimento nei confronti del ben più giovane Adam.

IL CORAGGIO DI ADAM · Se da un lato viene confermato il grande talento della Thompson, dall’altro Fionn Whitehead si presenta senza dubbio come la vera sorpresa del film, vestendo i panni di Adam Henry, un diciassettenne idealista e sognatore, ben lontano dal classico adolescente alle prime armi. Inscenando un incallito corteggiamento nei confronti della giudice, Adam incarna alla perfezione i tratti di un eroe romantico dei nostri tempi, messo alla prova da dubbi esistenziali, malattia, senso di ribellione e disorientamento emotivo, risultando poi troppo passionale per interfacciarsi alla pari con lo straniamento affettivo di Fiona.

PERLA NARRATIVA · Dopo aver debuttato con recensioni solo positive al box office americano, Il Verdetto (The Children Act) arriva al pubblico italiano come un prezioso racconto di straordinaria veridicità narrativa, fatto di sentenze non solo legali, ma di vita, in cui sarà difficile non lasciarsi coinvolgere emotivamente. Drammaticamente reale, quanto infinitamente poetico, il film vanta la presenza di un valido cast al maschile completato da Stanley Tucci e Ben Chaplin, ovvero le altre figure di sostegno della protagonista femminile, sceneggiata dettagliatamente da Andrew Dunn e diretta magistralmente dal regista Richard Eyre. Da domani nei cinema grazie a BiM distribuzione.

Origine: Gran Bretagna

Durata: 105 minuti

Regista: Richard Eyre

Genere: drammatico

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here