Riapre la stagione di prosa al Teatro Manzoni

Teatro Manzoni
Teatro Manzoni

Tre cartelloni per la nuova stagione del Teatro Manzoni – prosa, cabaret e family – più uno, l’extra in cui confluiranno tutti gli spettacoli che non rientrano nelle altre categorie.

Tra questi ultimi gli Incontri con la storia della professoressa Elisa Greco che metterà sul banco degli imputati anche Lisbeth Salander – coprotagonista della serie letteraria Millennium – e la rivista satirica francese Charlie Hebdo; L’arte di realizzare l’impossibile di Walter Rolfo, un mago e ingegnere gestionale autodefinitosi «lucidamente schizofrenico e dotato di una bacchetta magica con la quale inseguire i sogni che poi cerco di realizzare mettendoli nei fogli Excel»; Manuale di volo per uomo di Simone Cristicchi e il Leonardo di Vittorio Sgarbi; il recital di Drusilla Foer Eleganzissima e il Festival della magia di Raul Cremona, ormai un immancabile appuntamento del Manzoni nei primi giorni dell’anno.

LA PROSA • Sono otto gli spettacoli per 128 repliche in abbonamento quelli del cartellone prosa. A inaugurare la stagione toccherà giovedì a Emilio Solfrizzi e Paola Minaccioni con A testa in giù, un testo di Florian Zeller in cui gli spettatori saranno testimoni non solo delle azioni, ma anche dei pensieri dei protagonisti diretti da Gioele Dix. Dal 15 novembre al 2 dicembre Alessandro Preziosi sarà Vincent Van Gogh. Dall’11 dicembre arriverà in scena Vincenzo Salemme con la sua nuova commedia Con tutto il cuore e, come da tradizione, con lui sarà festeggiato l’ingresso del 2019 con il doppio spettacolo (e brindisi) del 31 dicembre e la replica pomeridiana del 1° gennaio.

Alessandro Haber e Lucrezia Lante della Rovere saranno i protagonisti de Il padre, testo di Florian Zeller sulla malattia di Alzheimer. Tempi nuovi è lo spettacolo di Ennio Fantastichini e Iaia Forte affidato alla regia di Cristina Comencini. A Massimiliano Bruno è affidata una rilettura shakespeariana di Sogno di una notte di mezza estate che vedrà sul palco Stefano Fresi, Violante Placido e Paolo Ruffini. Un altro Placido, Michele, curerà la regia di Piccoli crimini coniugali e sarà con Anna Bonaiuto anche il protagonista della pièce incentrata sull’amore. La chiusura sarà affidata a Carlo Buccirosso, autore, regista e attore, con Maria Nazionale, de Il pomo della discordia, «uno spettacolo sulla mancanza di comunicazione tra padre e figlio».

CABARET E FAMILY • Giovanni D’Angella, Paolo Cevoli, Francesca Reggiani, Massimo Lopez e Tullio Solenghi, Gabriele Cirilli, Enrico Bertolino e Luca Bottura, Lillo & Greg, Teresa Mannino, Antonio Ornano e Angelo Duro sono i tredici mattatori del cartellone Cabaret. A bagnare le assi del palcoscenico sarà D’Angella con Essere e benessere, con un monologo sulla fissazione salutistica dei nostri anni. Lopez e Solenghi, invece, ricorderanno anche Anna Marchesini «perché ogni sera portiamo in scena qualcosa di lei». Tanti anche gli appuntamenti per i più piccoli: da Malefica a Il mago di Oz passando per gli spettacoli de La casa delle storie e Le favole al telefono.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here