17.8 C
Milano
05. 08. 2021 09:04

Zapping cinema, i leader sul grande schermo: da Mujica a Gorbaciov

Le migliori uscite della settimana selezionate da Mi-Tomorrow

Più letti

PAZZO PER LEI

Dani de la Orden è tra i registi più interessanti del panorama spagnolo: a soli 32 anni ha girato otto film, qualche documentario ed ha fatto il suo esordio nel mondo della serialità con Elite, tv show particolarmente audace amatissimo dai più giovani. L’ultima fatica sbarca direttamente su Netflix: parliamo di Pazzo per lei (Loco por ella). Il film racconta la storia dell’incontro tra la criptica ed enigmatica Carla (Susana Abaitua) e Adri (Alvaro Cervantes), che vivono una meravigliosa notte d’amore.

Lui, disposto a tutto per continuare a stare con lei, decide di farsi ricoverare nell’istituto di malattie mentali dove la giovane è in cura, ma presto scoprirà che uscirne non è facile come pensava… Le commedie spagnole negli ultimi anni sono state spesso disastrose, risultati a dir poco insufficienti, ma Dani de la Orden ha il grande merito di offrire qualcosa di nuovo allo spettatore, con un umorismo più intelligente e “attento”, considerando il tema delicato trattato nel film.

C’è romanticismo, certo, ma c’è soprattutto realismo con un pizzico di onestà. A livello tecnico nulla di eccezionale: fotografia molto semplice e colonna sonora senza grossi spunti.

  • Data: da oggi
  • Paese: Spagna
  • Durata: 102 minuti
  • Regia: Dani de la Orden
  • Genere: commedia
  • Piattaforma: Netflix
  • Voto: 6

BEYOND CLUELESS

Selezionato da importanti festival internazionali, pensiamo al South by Southwest e all’International Film Festival Rotterdam, Beyond Clueless rientrerà certamente tra i lungometraggi più originali della videoteca di Mubi. Diretto da Charlie Lyne, che cura anche il montaggio, il film comprende filmati di oltre 200 teen movie, conducendo gli spettatori in un viaggio esilarante nel corpo e nell’anima di questo genere, così da esplorare l’arcobaleno di sentimenti propri dell’adolescenza, ma anche i topoi di un’importante fetta della storia del cinema statunitense.

Da American Pie a Donnie Darko, passando per Elephant e The Virgin Suicides, fino a Wicked e Y Tu Mama Tambien: Lyne ha messo insieme pellicole diversissime tra di loro, accomunate unicamente dall’arco temporale (1995-2004). Un ibrido tra un’analisi testuale e una lettera d’amore ad uno dei generi più amati di sempre. Uno degli aspetti più interessanti è quello di poter osservare i teen movie da una prospettiva più profonda, anche grazie all’ottima colonna sonora originale firmata dai Summer Camp, in grado di assicurare un ritmo quasi ipnotico. Poco valorizzata, invece, la voce fuori campo di Fairuza Balk.

  • Data: già disponibile
  • Paese: Regno Unito
  • Durata: 89 minuti
  • Regia: Charlie Lyne
  • Genere: documentario
  • Piattaforma: Mubi
  • Voto: 7

PEPE MUJICA

Presentato fuori concorso alla 75ª Mostra del Cinema di Venezia, Pepe Mujica – Una vita suprema è uno dei migliori lavori dell’ultimo Kusturica. Il regista di Sarajevo ci ha regalato un viaggio nella vita dell’ex presidente dell’Uruguay, un uomo umile che è riuscito a diventare presidente del suo Paese rimanendo fedele ai suoi principi e abbracciando nello stesso tempo il cambiamento.

Dal suo attivismo politico al periodo da guerrigliero della sinistra latinoamericana, fino a diventare il capo dello Stato più povero del mondo (donava il 90% del suo stipendio da presidente a Ong e persone bisognose), noto per continuare a vivere in una piccola fattoria nella periferia di Montevideo. Pepe Mujica – Una vita suprema esplora la relazione che si forma tra “El Pepe” e Kusturica, che discutono il senso della vita da diversi punti di vista e del passato di Mujica, soffermandosi su un alcuni momenti fondamentali della sua presidenza.

Il regista di Underground celebra virtù e utopia, senza tralasciare intermezzi divertenti che permettono allo spettatore di godersi a pieno il documentario.

  • Data: già disponibilePaese: Argentina, Uruguay, Serbia
  • Durata: 74 minuti
  • Regia: Emir Kusturica
  • Genere: documentario
  • Piattaforma: IWONDERFULL
  • Voto: 8

HERZOG INCONTRA GORBACIOV

Michail Gorbaciov è sicuramente tra le figure chiave del Novecento, non a caso sono stati tanti i film realizzati sulla sua storia politica. Uno dei più interessanti, forse il migliore, è Herzog incontra Gorbaciov, già disponibile su IWONDERFULL. Diretto dal celebre regista tedesco insieme ad Andrè Singer, il documentario è il “riassunto” della lunga e brillante intervista condotta da Herzog in tre tempi – e nell’arco di sei mesi – con l’ex leader dell’Unione Sovietica.

Un dialogo a tutto campo, con un’attenzione particolare agli anni che rivoluzionarono il corso del secolo scorso: pensiamo alla firma degli accordi sul disarmo nucleare, alla fine della Guerra fredda o ancora al crollo dell’Urss. Herzog incontra Gorbaciov è un grande lavoro di ricostruzione storica tra interviste e materiali di repertorio. Il cineasta tedesco, grande ammiratore di Gorbaciov, ci consente di capire il personaggio che si nasconde dietro una figura così importante senza cadere in un’insopportabile agiografia (ogni riferimento a Chiara Ferragni – Unposted è assolutamente voluto). Siamo dalle parti di The Putin Interviews di Oliver Stone, altro ottimo lavoro.

  • Data: già disponibile
  • Paese: Gran Bretagna, USA, Germania
  • Durata: 90 minuti
  • Regia: Werner Herzog, Andre Singer
  • Genere: documentario
  • Piattaforma: IWONDERFULL
  • Voto: 7

In breve

Covid, 95 casi a Milano

Il bollettino di oggi del covid dice che in provincia di Milano sono 219 i nuovi casi, di cui...