4.1 C
Milano
19. 01. 2022 01:52

Galli sulla crescita dell’indice Rt: «Nuove restrizioni? Non credo»

Il primario del Sacco esclude nuove restrizioni ma aggiunge: «Ci siamo lasciati tutto alle spalle? La risposta è purtroppo no»

Più letti

«Per il momento non ritengo che si debbano mettere in cantiere restrizioni particolari, ma bisogna mantenere un atteggiamento di cautela e attenzione»: lo ha detto Massimo Galli, primario del reparto di Malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano (indagato per un concorso sospetto), in una intervista a Fanpage.it a proposito della ripresa dei contagi in Italia.

Nel nostro Paese si sta assistendo infatti, come in altre Nazioni in Europa e nel mondo, a una leggera crescita dell’indice Rt e delle infezioni giornaliere.

A questo proposito Galli aggiunge nell’intervista: «Se la domanda è: Ci siamo lasciati tutto alle spalle? La risposta è purtroppo no».

Indice Rt in crescita, al momento no a nuove restrizioni

I dati mostrano una crescita dell’incidenza di casi per 100mila abitanti in molte aree del Paese. Ma al momento non si dovrebbero verificare nuove restrizioni.

Ne aveva parlato ieri anche Letizia Moratti, vicepresidente di Regione Lombardia e assessore al Welfare. «Dall’Istituto superiore di Sanità ci viene confermato che per le prossime settimane la Lombardia continuerà ad essere zona bianca perché non supererà le soglie di occupazione delle terapie intensive e di ospedalizzazioni».

Galli: «Dobbiamo mettere in sicurezza i più fragili»

Nell’intervista, Massimo Galli spiega che l’Italia «si sta allineando ad una situazione che vede l’iniziale flessione dell’efficacia dei vaccini nel contenimento delle nuove infezioni, come in Gran Bretagna. Non credo però che questo possa essere in ogni casi comparato o comparabile a quello che è stata l’ondata dell’anno scorso».

E aggiunge: «È evidente che comunque va mantenuto atteggiamento di cautela e attenzione. Quello che dobbiamo fare è tentare di mettere in sicurezza una serie di persone più fragili con le terze dosi».

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...