9.7 C
Milano
29. 11. 2020 16:50

I pediatri alla Regione: «Sui vaccini date indicazioni chiare per i bambini»

Più letti

Milano si accende tra sobrietà e speranza: in arrivo le luminarie natalizie

Sobrietà e speranza, sono queste le due parole che caratterizzeranno le luminarie natalizie in città in occasione delle prossime...

La zona arancione non piace ai ristoratori: «Basta, siamo stremati. Torniamo in piazza»

Oggi riaprono i negozi, ma non ancora bar e ristoranti. «Basta, siamo stremati, senza ulteriori aiuti la ristorazione muore»,...

Cenone a Natale e Capodanno? Il decreto serve l’escamotage

Nel decreto emanato lo scorso 24 ottobre era presente una piccola falla nelle restrizioni legate al mondo della ristorazione....

«Gentile Presidente, i pediatri di famiglia lombardi del Sindacato medici pediatri di famiglia (SiMPeF) Le esprimono la forte preoccupazione per il concreto rischio che la campagna per la vaccinazione antinfluenzale in età pediatrica non possa garantire questa importante azione di prevenzione, a causa della mancanza di iniziative atte a rispettare le disposizioni delle istituzioni sanitarie nazionali e quelle derivanti dalle acquisizioni scientifiche». Inizia così la lettera che la componente lombarda del sindacato, guidata da Ezio Finazzi, ha inoltrato, con procedura d’urgenza, al governatore lombardo, Attilio Fontana.

Le richieste. Simpef lamenta il fatto che i pediatri hanno ricevuto, da parte degli organi amministrativi sanitari della Regione, comunicazioni incomplete e a volte contraddittorie: «Non è ad oggi chiaro se: i bambini sani in età 6-24 mesi – età considerata cruciale per l’ottimizzazione dei risultati di una campagna vaccinale – avranno possibilità di essere vaccinati; i bambini in età 2-6 anni, non vaccinati negli anni precedenti, dovranno essere sottoposti a somministrazione in dose unica, come in uso in altri Paesi, oppure a un richiamo a distanza di almeno un mese».

SCARICA L'AUTOCERTIFICAZIONE SCARICA AUTOCERTIFICAZIONE

In breve

Monopattini, il lockdown non frena gli incidenti: grave un giovane 23enne

I monopattini tornano nuovamente al centro della cronaca e come sempre sono protagonisti di notizie poche positive. Ieri sera...

La zona arancione non piace ai ristoratori: «Basta, siamo stremati. Torniamo in piazza»

Oggi riaprono i negozi, ma non ancora bar e ristoranti. «Basta, siamo stremati, senza ulteriori aiuti la ristorazione muore», è il grido d’allarme rilanciato...

Cenone a Natale e Capodanno? Il decreto serve l’escamotage

Nel decreto emanato lo scorso 24 ottobre era presente una piccola falla nelle restrizioni legate al mondo della ristorazione. Mentre a bar e ristoranti...

Monopattini, il lockdown non frena gli incidenti: grave un giovane 23enne

I monopattini tornano nuovamente al centro della cronaca e come sempre sono protagonisti di notizie poche positive. Ieri sera un taxi ed un rider...

Seveso, i comitati “No vasca” accusano il cantiere per l’incremento dell’inquinamento atmosferico

Non c'è tregua tra gli attivisti del comitato "No Vasca" di Bresso ed i cantieri per la realizzazione della nuova vasca di laminazione del...

Potrebbe interessarti