24.9 C
Milano
17. 06. 2021 22:53

Milano, ancora violenza sulle donne: studentessa “narcotizzata” ed abusata

A finire in manette un noto imprenditore di un'azienda farmaceutica milanese

Più letti

Un altro triste episodio di violenza sulle donne a Milano. A farne le spese questa volta è stata una giovane studentessa di 21 anni, drogata con del caffè al Bromazepam da un noto imprenditore farmaceutico della città.

Violenza sulle donne: un fenomeno che non tende a placarsi

La vicenda risale allo scorso 26 marzo. L’imprenditore con la scusa di una riunione di lavoro (la ragazza stava svolgendo uno stage presso la sua azienda farmaceutica) ha invitato la giovane nella sua abitazione. Dopo averle offerto il “caffè trappola” la studentessa ha perso i sensi.

Così l’uomo l’ha spogliata ed ha abusato di lei. Dopodichè ha anche scattato alcune fotografie. La giovane si è poi risvegliata il giorno dopo nel proprio appartamento con i vestiti che indossava al momento dell’appuntamento. La studentessa nonostante non si ricordasse nulla dell’accaduto si è rivolta immediatamente alle forze dell’ordine.

Le indagini portate avanti dal Nucleo dei Carabinieri di corso Monforte hanno condotto gli agenti alla casa del 50enne imprenditore. Una volta  arrivati sul luogo, l’uomo ha provato a rigirare le accuse sulla ragazza, dicendo loro che lo stava ricattando per estorcergli dei soldi.

Ciò nonostante i carabinieri lo hanno accusato di violenza sessuale aggravata, sequestro di persona e lesioni aggravate. Dalle indagini emerge purtroppo anche la possibilità che l’imprenditore sia uno stupratore seriale e abbia messo in atto lo stesso modus operandi con diverse vittime.

 

In breve

SwappaMi, a Milano il negozio in cui si paga con il baratto

A Milano nasce SwappaMi ed è un pò come fare un salto in un mondo antico: niente più soldi...