22.3 C
Milano
21. 07. 2024 06:45

Il 2022 in pillole, il Municipio 4 di Milano: biblioteche, borghi e aree periferiche da recuperare

Porto di Mare e Rogoredo, Corvetto e Porta Vittoria, Monluè e Calvairate: il sud-est di Milano e gli sviluppi all'orizzonte

Più letti

Quarto capitolo in pillole della nostra città con il Municipio 4 di Milano, presieduto da Stefano Bianco. Dalla rigenerazione dell’ex scalo ferroviario alla Beic, passando per l’area ex macello e gli sviluppi in odore di Olimpiadi di Santa Giulia.

Municipio 4 di Milano, l’ex mercato comunale verrà demolito

È stato approvato il progetto definitivo per la preferenziale del bus 92 nel tratto di viale Umbria compreso tra piazza Cappelli e via Tertulliano, per circa un chilometro. L’ex mercato comunale, ormai chiuso da anni, verrà demolito. L’area delle palazzine liberty di viale Molise e dell’ex macello verrà interessata dal progetto Aria. Tra il mix di funzioni previste spicca il trasferimento dello Ied – e relativo campus – che porterà nel quartiere di Calvairate migliaia tra studenti e docenti. Il progetto firmato Zucchi nell’ambito di Reinventing Cities prevede il riutilizzo dei due grandi capannoni gemelli un tempo destinati al mercato del bestiame e l’aggiunta di un edificio lineare su via Azzurri d’Italia. Orizzonte temporale: 2026.

Municipio 4 di Milano, quale futuro per la palazzina di Marinai d’Italia?

Un’altra palazzina liberty, quella del parco Marinai d’Italia adiacente, è chiusa da nove mesi e attende ancora l’avvio dei lavori di riqualificazione per tornare a essere il polo culturale e musicale tanto caro alla città. È stato invece selezionato il progetto vincitore del concorso per la realizzazione del Bosco della Musica, che diventerà la seconda sede del Conservatorio intitolato a Giuseppe Verdi. Prevede aule, laboratori, auditorium, residenze per studenti e aree di ristoro all’interno dell’area verde pubblica, oltre alla riqualificazione della palazzina ex chimici delle acciaierie Radaelli. Orizzonte temporale, anche in questo caso, al 2026.
Nuovo Conservatorio della Musica Giuseppe Verdi di Milano
Nuovo Conservatorio della Musica Giuseppe Verdi di Milano

La Beic finalmente diventerà realtà

Prende progressivamente forma un sogno rimasto nel cassetto sin dagli anni ’90, la Beic. La futura biblioteca  verrà inaugurata – stando alle stime attuali – nel 2026 con un edificio compatto, sobrio e razionale in pieno stile Milano e una piazza antistante con quarantatré alberi. Per la riapertura della biblioteca Calvairate, invece, bisogna ancora attendere: l’edificio è completato, ma ci sono i collaudi e la fornitura degli arredi e delle attrezzature. Il Consiglio di Municipio ha dato parere favorevole alla richiesta di un’isola ambientale sperimentale in via Tertulliano e via Einstein (nuove piste ciclabili, messa in sicurezza dei percorsi pedonali e riordino della sosta), rimandando invece la decisione su un intervento analogo in via Lattanzio. A brevissima distanza da qui, il giovanissimo Luca è stato investito nelle scorse settimane perdendo la vita.

Via libera al progetto di recupero per il borgo di Monluè

Via libera al progetto di recupero per il borgo di Monluè. L‘obiettivo illustrato dai titolari della concessione è restaurare otto edifici e renderli di nuovo fruibili, con una previsione di spesa di poco inferiore ai sei milioni di euro e tempi di realizzazione di due anni e mezzo. La corte ospiterà le attività istituzionali delle associazioni coinvolte, tutte rivolte alla tutela di soggetti svantaggiati, ma anche spazi aperti al pubblico e attività (turismo sostenibile, housing sociale, punto di ristoro).

Il futuro dell’ex discoteca Karma

L’area dell’ex discoteca Karma di via Fabio Massimo, zona Porto di Mare, dismessa dal 2017, è stata messa a bando e aggiudicata per trent’anni da Social Music City, promoter di eventi musicali. Il core della proposta è l’area per eventi, ma segnaliamo anche le aree con funzione sportiva (una piscina e cinque campi da padel), un’area per il mercato bisettimanale di Coldiretti e la creazione di un biolago per la gestione delle acque piovane e della falda. Restando in zona, è stata sgomberata una porzione di area in via San Dionigi caratterizzata da anni da degrado ambientale, rifiuti, insicurezza e rischio di incendi: l’area verrà curata da Italia Nostra.

La rigenerazione dello Scalo Romana

È arrivata la proposta definitiva del Piano Integrato di Intervento dello Scalo Romana e del masterplan di rigenerazione dello stesso. Aumentata l’estensione delle aree a uso pubblico rispetto a quanto previsto nella proposta iniziale. Il parco centrale verrà esteso con due promenade a nord e a sud, in più avremo piazze pubbliche e l’affascinante Foresta Sospesa. Dopo le bonifiche, il Villaggio Olimpico è il primo tassello dell’area che verràLa futura arena di Santa Giulia, progettata dall’architetto inglese David Chipperfield, ospiterà l’hockey su ghiaccio maschile alle prossime Olimpiadi invernali e poi diventerà un altro grande impianto al chiuso dopo il Forum di Assago. I lavori di costruzione partiranno nel corso del 2023. In seguito partiranno anche gli altri lotti: la tranvia Rogoredo-Forlanini, le edificazioni residenziali, il parco da 350mila mq.

Municipio 4 di Milano, il progetto Ri-Nascita

Lo spazio dell’ottocentesca Cascina Carpana di via San Dionigi è stato assegnato al progetto Ri-Nascita per l’aiuto alle donne vittima di violenze (verranno accolte in una decina di appartamenti). È stata riqualificata la parte storica di Rogoredo con valorizzazione della chiesa della Sacra Famiglia e di via Monte Peralba, siglati due nuovi patti di collaborazione (per i giardini di via Nervesa e di via Morosini) ed è stato sgomberato un palazzo comunale in via Ucelli di Nemi (diventerà una residenza universitaria con laboratori e spazi per start-up). Ma è stata anche approvata una mozione in Consiglio del Municipio 4 di Milano per chiedere maggiori controlli e un presidio di polizia fisso in corso Lodi e anche al Corvetto le criticità non mancano.

In breve

Il Municipio 1 vince il FantaMunicipio 2024, il presidente Abdu: «Tuteliamo le identità dei singoli quartieri»

Il FantaMunicipio di Mi-Tomorrow di quest’anno ha visto trionfare il Municipio 1 guidato dal 2021 dal presidente Mattia Abdu...