9.7 C
Milano
04. 03. 2024 04:01

Ambrogino d’Oro a Ilaria Lamera tra le proteste, tornano le tende contro il caro affitti: «Abbiamo chiesto casa, ci avete dato un pezzo di carta»

La protesta si è svolta proprio mentre dentro il teatro Dal Verme è stato consegnato l'attestato di benemerenza alla studentessa

Più letti

Cerimonia dell’Ambrogino d’Oro tra le proteste stamani a Milano. In piazza sono arrivati anche gli studenti in tenda che protestano da mesi per chiedere prezzi accessibili per gli affitti delle case in città. La protesta si è svolta proprio mentre dentro il teatro Dal Verme è stato consegnato l’attestato di benemerenza a Ilaria Lamera, la studentessa che ha dato il via alle proteste piantando una tenda davanti al Politecnico di Milano.

Ambrogino d’Oro a Ilaria Lamera, gli studenti non ci stanno

Davanti al teatro oltre ad una tenda gli studenti hanno portato uno striscione con la scritta “Abbiamo chiesto casa e ci avete dato un pezzo di carta”. In piazza per protestare sule condizioni del Cpr di via Correlli anche il Comitato No Cpr che ha portato il premio del ‘Corellino d’Oro’ che avrebbero voluto consegnare al sindaco Giuseppe Sala e al presidente del Senato Ignazio La Russa. La richiesta è di chiudere i centri di permanenza per migranti.

Ambrogino d'Oro, Ilaria Lamera, ragazza in tenda contro il caro affitti

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Ambrogino d’Oro, la protesta in teatro

Infine una breve protesta anche dentro al teatro Dal Verme al termine della consegna degli Ambrogini d’Oro quando si sono alzati in piedi esponenti dei centri sociali appartenenti allo Spazio Mutuo Soccorso che, secondo gli attivisti merita il riconoscimento del Comune perché «fa bene al pubblico – hanno sostenuto – e al privato». Anche Ilaria Lamera, la studentessa che nel maggio scorso ha dato il via alle proteste degli studenti in tutta Italia contro il caro affitti, ha ricevuto stamani la benemerenza del Comune di Milano in occasione di Sant’Ambrogio.

Ilaria Lamera: «Ambrogino d’Oro bella sorpresa, ma non risolve il problema»

«Non mi aspettavo per niente di ricevere questo attestato, è stata una bella sorpresa – ha commentato al termine della cerimonia la studentessa del Politecnico di Milano -. Sono stata accompagnata dai miei genitori, eravamo tutti molto emozionati. Siamo grati al Comune di Milano per aver riconosciuto l’importanza sociale, civile della nostra protesta, però avremmo voluto vedere un po’ più di impegno concreto e un premio non risolve il problema», ha concluso.

In breve

FantaMunicipio #21: tutto il fieno che va in cascina in città

Settimana ricca di incontri, di novità e di fieno in cascina in città. Sono in via di definizione gli...
A2A
A2A