1.6 C
Milano
03. 12. 2020 23:45

Anacronistici, ma sono comunque saldi: anticipano le svendite ufficiali

Nonostante le evidenti promozioni già in corso, da domani partono le svendite ufficiali

Più letti

Ecco il nuovo Dpcm. Conte: «Ulteriori restrizioni per scongiurare la terza ondata»

«Le misure sono adeguate al livello di pericolo sul territorio», ha così esordito Conte nella sua consueta conferenza stampa...

Milano, torna di nuovo la neve? I milanesi preparano guanti e cappello

Dopo la prima spolverata della giornata di ieri, potrebbe nella giornata di domani arrivare un'altra nevicata a Milano. Le previsioni. Le...

Bollettino regionale, triste record di morti nelle ultime 24 ore: Milano, +438

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 3.751, di cui 342 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti (36.271...

I grandi department store, come La Rinascente, non hanno mai smesso di promuovere sconti da quando il lockdown è finito. Altri negozi hanno atteso qualche settimana per partire con le offerte. Ad ogni modo, da domani, sabato 25 luglio prenderanno il via i saldi estivi 2020 eccezionalmente posticipati rispetto alla consueta data del primo sabato del mese a seguito dell’emergenza epidemiologica da covid-19.

 

Saldi fino al 22 settembre

La durata massima del periodo dei saldi è di sessanta giorni, pertanto termineranno il giorno martedì 22 settembre. La delibera della Regione Lombardia prevede come sempre l’obbligo per i commercianti di esporre, accanto al prodotto, il prezzo iniziale e la percentuale dello sconto o del ribasso. È invece facoltativa l’indicazione del prezzo di vendita conseguente allo sconto o ribasso.

L’operatore commerciale è tenuto a fornire informazioni veritiere in merito agli sconti praticati sia nelle comunicazioni pubblicitarie (che, anche graficamente, non devono essere presentate in modo ingannevole per il consumatore) sia nelle indicazioni dei prezzi nei locali di vendita.

Saldi, le regole

Non può inoltre indicare prezzi ulteriori e diversi e deve essere in grado di dimostrare agli organi di controllo la veridicità delle informazioni relative al prodotto. I prodotti in saldo, inoltre, devono essere separati da quelli eventualmente posti in vendita a prezzo normale (se ciò non è possibile, cartelli o altri mezzi devono fornire al consumatore informazioni inequivocabili e non ingannevoli).

Infine, se il prodotto risulta difettoso, il consumatore può richiedere la sostituzione dell’articolo stesso o il rimborso del prezzo pagato dietro presentazione dello scontrino, che occorre quindi conservare.

In breve

Le cartoline di Natale dei ragazzi dello Ied per essere diversamente “positivi”

Dare una nuova e ulteriore accezione alla parola positivo, ovvero essere contagiosi ma in modo diverso rispetto a quanto...

Milano, torna di nuovo la neve? I milanesi preparano guanti e cappello

Dopo la prima spolverata della giornata di ieri, potrebbe nella giornata di domani arrivare un'altra nevicata a Milano. Le previsioni. Le previsioni meteo evidenziano una perturbazione...

Bollettino regionale, triste record di morti nelle ultime 24 ore: Milano, +438

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 3.751, di cui 342 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti (36.271 oggi) e positivi che sale...

Le cartoline di Natale dei ragazzi dello Ied per essere diversamente “positivi”

Dare una nuova e ulteriore accezione alla parola positivo, ovvero essere contagiosi ma in modo diverso rispetto a quanto abbiamo sperimentato da nove mesi...

“Aquile randagie”, un documentario per ricordare il gruppo ribelle di scout milanesi

Nel gennaio 1927 Mussolini decretò lo scioglimento dei reparti scout, affidando la disciplina muscolare dei giovani italiani all'Opera Barilla. Un gruppo di scout tutto...

Potrebbe interessarti