5.3 C
Milano
29. 11. 2022 05:40

ApritiModa, il Made in Italy si mette in mostra in città

Nel weekend torna la manifestazione dedicata al fashion con visite in diciannove luoghi tra atelier e laboratori

Più letti

C’è l’ombrellificio Francesco Maglia, nascosto in un cortile di via Ripamonti, rimasto pressoché identico dalla sua data di fondazione: 1854. Oppure il moderno museo Kartell di Noviglio. E ancora, il palazzo tutto marmo bianco, ferro battuto e stucchi, sede della maison Alberta Ferretti in via Donizetti 48, Ducal’s, che ha appena aperto il suo nuovo laboratorio di scarpe artigianali, il cui cortile si affaccia sul museo Bagatti Valsecchi, in via Del Gesù 5, o i laboratori del Teatro alla Scala in via Bergognone 34.

Torna ApritiModa la manifestazione che coinvolge 100 luoghi in tutta Italia e 29 in Lombardia

Sono solo alcuni esempi di atelier, case di moda, show room e laboratori artigianali visitabili gratuitamente domani e domenica (solo su prenotazione) per la nuova edizione di ApritiModa, che quest’anno coinvolge 100 luoghi in tutta Italia, 29 in Lombardia, di cui 19 a Milano.

«Lo scopo di questa manifestazione è permettere alle persone comuni di vedere da vicino dove nascono i prodotti d’eccellenza del Made in Italy che tutti ci invidiano», ha spiegato Cinzia Sasso, giornalista e ideatrice di ApritiModa, iniziativa giunta alla sua sesta edizione. Quest’anno gli organizzatori intendono soprattutto valorizzare i mestieri che faticano a trovare nuovi addetti. Inoltre, sulle principali piattaforme di streaming audio sono disponibili cinque puntate di approfondimento con le voci di alcuni protagonisti della manifestazione. Uno di questi è tutto dedicato a Milano con Raffaella Curiel (Curiel), Raffaella Grasso (Pino Grasso Ricami) e Federica Vacca (Centro di ricerca Gianfranco Ferré).

Spostandosi per la Lombardia, si può visitare ad esempio la tessitura Gegia Bronzinii a Bregnano (CO), dove i dodici telai a mano in legno sono utilizzati ancora oggi per produrre tessuti per l’arredamento. ApritiModa ha il patrocino della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dei ministeri della Cultura e dello Sviluppo Economico, del FAI, della Fondazione Altagamma e del Comune di Milano. L’elenco completo dei luoghi visitabili e le informazioni per prenotare sono disponibili su apritimoda.it.

In breve

FantaMunicipio #11: proposte per la città, ripensiamole tutti insieme

Sempre più cittadini si ritrovano in strada per discutere delle problematiche di alcune aree e per cavarne fuori idee...