22.3 C
Milano
29. 05. 2024 14:02

Area B Milano, altre deroghe per i Diesel Euro 5 con il car pooling

Area B Milano: il Comune introduce nuove deroghe per le vetture Diesel Euro 5. Ecco di cosa si tratta, i vantaggi, gli svantaggi e i punti critici

Più letti

Area B Milano, il Comune  introduce nuove deroghe per i Diesel Euro 5: con tali vetture si potrà accedere all’area a traffico limitato ma solo ad una condizione. Esse dovranno essere utilizzate mediante la modalità del car pooling. La nuova eccezione prevede così di lasciare intatto il «portafoglio» dei 50 ingressi concessi dalle norme già in vigore. Ma attenzione: si richiede un «comportamento virtuoso» agli automobilisti.

Area B Milano, deroghe per i Diesel Euro 5: in cosa consistono

Considerate le non poche lamentele dei cittadini riguardo all’introduzione e alla diffusione dell’Area B, il Comune di Milano ha deciso di fare quello che sembra essere, a tutti gli effetti, una sorta di passo indietro. Ha infatti introdotto deroghe per le vetture alimentate a Diesel Euro 5 che desiderano entrare nella zona cittadina a traffico limitato, senza sprecare i 50 ingressi concessi nel primo anno.

Le deroghe in questione richiedono però, come già anticipato, un «comportamento virtuoso». Nella pratica, il Comune chiede di condividere lo spostamento in auto su queste tipologie di vetture con almeno un’altra persona. Richiede di praticare, insomma, il car pooling. Ma non è finita qui.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Area B Milano

Deroghe Area B Milano: le richieste del Comune

Una seconda richiesta che fa il Comune del capoluogo lombardo mentre presenta queste deroghe all’Area B Milano è quella di scaricare l’app BePooler sui propri dispositivi mobili. Registrarsi è semplice. Basta inserire i dati personali e fornire tutte le informazioni necessarie sul tratto di strada che si andrà a percorrere. Sarà richiesto anche l’indirizzo di casa e quello del lavoro.

Le informazioni richieste non sono solo sull’identità del conducente, ma anche su quella degli altri passeggeri. Una volta eseguiti tutti questi passaggi si potrà poi accedere anche ad altri «vantaggi riservati», come si legge sul sito del Comune. Di che vantaggi si parla?

Area B, deroghe e vantaggi per i Diesel Euro 5: non solo gli ingressi

Le autovetture registrate avranno la possibilità di parcheggiare gratis in alcuni silos dell’Atm presenti sul territorio milanese. E non finisce qui. I Diesel Euro 5, previa «schedatura», avranno tra i vantaggi anche la possibilità di ottenere ulteriori deroghe all’ingresso in Area B fino al prossimo 30 settembre.

Entrare in Area B con vetture Diesel Euro 5 senza sprecare uno dei 50 ingressi consentiti dunque, oggi, è possibile ma solo alla condizione del car pooling. Dietro alla possibilità di non rispettare il divieto si esige però questo «comportamento virtuoso» che non sarà (come prevedibile) affidato esclusivamente all’onestà degli automobilisti. La registrazione sull’app di cui parlavamo prima è obbligatoria, se si vuole avere accesso a questi specifici permessi.

Area B Milano

Area B Milano: vantaggi e svantaggi

Nonostante l’Area B Milano sia attiva da tempo, sono ancora tantissime le polemiche e le lamentele che arrivano quotidianamente al Comune. A chiedere di cancellare questa restrizione per le vetture più vecchie e inquinanti sono migliaia di automobilisti che hanno a disposizione solo una macchina e spesso non possono permettersi di comprarne una nuova o di non utilizzarla per andare al lavoro.

Dall’altra parte però sono diversi anche i vantaggi portati dall’introduzione di questa vasta area a traffico limitato. Il primo è, senza dubbio, l’evidente diminuzione del traffico cittadino e dunque del caos, dello smog e dell’inquinamento. Inoltre è un incentivo ai cittadini per spostarsi con i mezzi, a piedi, in bicicletta o in monopattino.

Enrico Fedrighini, consigliere della Lista Sala, nonché firmatario dell’emendamento al documento di bilancio che lo scorso maggio ha introdotto questa norma, ricorda che l’Area B «diventa in questo modo uno strumento per raggiungere l’obiettivo primario di ridurre il volume di traffico in città».

Car pooling per entrare in Area B: da dove nasce

Per chi non può fare a meno della propria macchina alimentata a Diesel Euro 5, per chi non può utilizzare i mezzi pubblici o spostarsi in bicicletta, il car pooling potrebbe essere allora una soluzione. L’idea è nata a seguito di una ricerca dettagliata sul traffico milanese generato dai pendolari che, dal lunedì al venerdì mattina, entrano nella città di Milano con la propria auto. Questi sono davvero tantissimi.

Si parla infatti di un numero di vetture che varia dalle 500 alle 600mila. «In questo momento l’aspetto decisivo sta nel principio — continua il consigliere Enrico Fedrighini — Area B, come anche l’Area C, sono strumenti che il Comune gestisce in completa autonomia, e può decidere come impiegarli per orientare le politiche complessive di mobilità. Non dimentichiamo che  – conclude infine – Milano resta una delle città con i tassi di motorizzazione più alti se paragonata a molte capitali europee».

In breve

FantaMunicipio #32: nuove pedonalizzazioni, ci vuole tattica per rallentare

Questa settimana torniamo a parlare di mobilità lenta, di sicurezza stradale e di pedonalizzazioni: sono infatti state approvate alcune...