15.5 C
Milano
13. 04. 2024 02:58

Clochard a Milano, più di 4 mila accolti al centro Sammartini: in aumento rispetto al 2021

Durante l'inverno i senza fissa dimora che arrivano in città aumentano perché qui possono trovare servizi a loro dedicati

Più letti

Il tema dei clochard a Milano resta sempre molto vivo: nel 2022 sono stati 4466 i senzatetto che si sono rivolti al centro Sammartini, punto di accesso del Comune per i senza dimora. Un numero «in aumento consistente rispetto al 2021 – ha spiegato il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, nel suo podcast quotidiano -, persone che hanno richiesto una sistemazione per la notte, vestiti, un aiuto economico, un supporto per i documenti, l’accesso ai servizi diurni o alle docce pubbliche».

1000 posti letto per i clochard a Milano

La città di Milano inoltre «mette a disposizione circa 1000 posti letto in strutture aperte tutto l’anno in cui ogni persona è seguita da un assistente sociale nella riacquisizione della sua autonomia – ha proseguito -. Rispetto alle 1000 persone accolte normalmente nei nostri servizi se ne sono aggiunte quest’inverno altre 800, sollecitate dal piano freddo, 500 delle quali non erano mai state incrociate dai nostri servizi. Si tratta di un risultato frutto anche di un lungo lavoro di persuasione e convincimento da parte degli operatori e dei volontari del Comune».

senzatetto

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Clochard a Milano, c’è chi scegli la strada

C’è chi decide di accettare l’accoglienza e chi ancora preferisce vivere in strada: «Sono circa 500 i resistenti che rifiutano ogni notte di essere accolti nei nostri centri, a volte purtroppo con esiti tragici – ha detto Sala -. Per questo chiedo aiuto a tutte e a tutti i milanesi: aiutateci a intervenire segnalando le persone più in scivolata al numero 0288447646».

L’impegno del Comune per i clochard a Milano

Durante l’inverno i senza fissa dimora che arrivano in città aumentano perché qui possono trovare servizi a loro dedicati, «favorire sinergie coi centri limitrofi può non solo aiutare ad alleggerire la pressione su Milano – ha concluso -, ma anche contribuire ad accentrare gli interventi nei luoghi dove sono più necessari. Una sfida a cui non possiamo sottrarci nei prossimi anni».

In breve

FantaMunicipio #26: come tanti Ciceroni fai da te, alla scoperta di alcuni angoli di quartiere

Quante volte camminiamo per la città, magari distratti o di fretta, e non ci accorgiamo di quello che ci...