kubrik
kubrik

È trascorso esattamente mezzo secolo dall’uscita nelle sale del capolavoro di Stanley Kubrick, 2001: Odissea nello Spazio. Per celebrarlo, il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia propone la Cult Night – Un’Odissea spaziale, una festa-evento dedicata agli appassionati del film. Venerdì 30 novembre, dalle 18.30 a mezzanotte, ci saranno in calendario incontri, attività, divertimento e musica, rivolti a fan, studenti, turisti e curiosi.

LA LOCATION • Nelle sale di via San Vittore 21, si svolgeranno talk tra scienza e fantascienza, open lab, live drawing con illustratori. Ma sono previsti anche tour notturni fra le collezioni del museo, selfie interstellari, performance, dj set e cibi spaziali. La Cult Night sarà sullo sfondo dell’Edificio Monumentale del Museo: la Sala del Cenacolo e la Sala delle Colonne rimarranno aperte al pubblico per l’occasione. Riproposto dopo il successo dell’edizione invernale, l’evento affronta un approfondimento sul film a 360 gradi. Verrà presentato in anteprima un documentario che racconta, in 2001 secondi spaccati, il lavoro di Kubrick regalando qualche pillola di saggezza e tante curiosità.

L’ESPOSIZIONE • Nella Sala delle Colonne sarà allestito uno spazio chiamato 2001: A tribute to Odyssey, dove verrà esposta una mostra di opere ispirate al celebre film. Qui si terranno le sessioni di live drawing, a cura di Fabiano Ambu e in collaborazione con Riccardo Mazzoni e Rosa Puglisi. Mazzoni, vicedirettore di Wow Spazio Fumetto, dialogherà con Luca Reduzzi, curatore della collezione Astronomia e Spazio del Museo, su quanto Kubrick abbia cambiato l’immaginario fantascientifico e quali scoperte scientifiche abbia anticipato. Sono in programma anche una serie di laboratori e workshop, con attività interattive a tema. Nei corridoi si potrà assistere a un assemblaggio “live” della maxi opera da 12mila mattoncini Lego, per costruire un inedito monolite. L’iniziativa è in collaborazione con Brianza Lug. Gli appassionati troveranno anche un angolo in cui ci si potranno scattare selfie interstellari con travestimenti per viaggi spazio-temporali. Durante la Cult Night si potrà partecipare poi ai tour notturni guidati alla Collezione Astronomia e Spazio: avvistamenti marziani al telescopio Merz-Repsold, viaggi interstellari e un vero frammento di Luna. Nella Sala del Cenacolo, invece, si potrà partecipare a una performance teatrale ispirata a 2001: Odissea nello Spazio. E verrà allestito un dj set lunare, in collaborazione con il Sae Institute. La Cult Night, sarà anche l’occasione per inaugurare il palinsesto di eventi promosso da Excalibur, organizzato proprio per celebrare i 50 anni del film.