8.3 C
Milano
05. 12. 2022 08:47

Festival DiverCity, arte e riflessioni sull’inclusione

Fino a domenica BASE Milano ospita dibattiti, laboratori, spettacoli e una mostra e intende approfondire il tema della discriminazione in tutte le sue forme

Più letti

Parte oggi al BASE Milano di via Bergognone 34 il Festival DiverCity, che si inserisce fra il World Refugee Day, celebrato il 20 giugno, la Ius Scholae, legge sulla cittadinanza per i minori di 12 anni in discussione oggi al Parlamento, e la Giornata Mondiale dell’Orgoglio LGBT+ del 28 giugno. Il programma, che fino a domenica vedrà concentrarsi una serie di dibattiti, laboratori, spettacoli e una mostra, intende approfondire il tema della discriminazione in tutte le sue forme. Il titolo dell’edizione di quest’anno è REST: Restare – Esistere – Restituire.

REST (Restare – Esistere – Restituire) è il titolo del Festival DiverCity 2022

BASEIl Festival è stato fondato cinque anni fa da Andi Nganso, medico varesino originario del Camerun, che in passato ha lavorato alla Croce Rossa Italiana e nell’Organizzazione Internazionale per le migrazioni (OIM). Fra gli ospiti più attesi ci sono la modella e attivista Bianca Balti, Marina Sereni, vice ministra degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, che domani alle 17.30 parteciperà a un incontro sulle guerre dimenticate, Michelle Ngonmo, CEO Afro Fashion e socia d’onore del Festival, ed Edith Fatoumata Maiga, Co-Founder di Italiani Senza Cittadinanza e Ambasciatrice italiana di Leaders de Demain.

Si parte oggi alle 17.30 con l’inaugurazione della mostra fotografica e di arti visive La culla degli incivili e con un dibattito condotto dalla giornalista di Rainews Veronica Fernandes sul diritto al riposo, al quale interviene anche l’assessore alla Cultura di Milano Tommaso Sacchi. La serata si conclude con lo spettacolo teatrale Ho sognato il mare. Domani alle 10.00 si svolgono in contemporanea due laboratori sul razzismo mentre alle 16.00 parte l’incontro intitolato Asterischi contro il patriarcato. Domenica il festival si apre con l’Afro brunch e si chiude con uno spettacolo fra musica gospel, letture e poesie. Per conoscere il programma completo si possono consultare le pagine social di Festival DiverCity.

In breve

FantaMunicipio #12: Ied e Politecnico avanti tutta in città

Sono le università come Ied e Politecnico- e i progetti ad esse correlate - a spingere Milano in una...