5.3 C
Milano
29. 11. 2022 04:40

Furti a Milano, occhio ai ladri «ballerini»: la nuova tecnica per derubare i turisti

Nel giro di 10 giorni due turisti sono stati derubati dei loro Rolex con la stessa identica tattica

Più letti

Potrebbe essere chiamata «la danza del ladro», un nome quasi buffo ma che in realtà deve mettere in allarme i cittadini del centro per il pericolo furti a Milano. Nel giro di 10 giorni due turisti sono stati avvicinati e derubati dei loro Rolex con la stessa identica tecnica: un balletto improvvisato, qualche ingenua risata e di colpo orologio sparito.

Furti a Milano, il colpo al Duomo

È accaduto la scorsa notte in piazza Duomo, dove un canadese di 45 anni è stato derubato del suo Rolex Sea Dweller, una edizione limitata per il 50esimo di creazione dell’orologio del valore di alcune decine di migliaia di euro. Secondo quanto riferiscono gli agenti della Questura, il 45enne e suo cugino sono stati avvicinati da due uomini, presumibilmente nordafricani, che dapprima si sono complimentati per le scarpe che calzavano, poi hanno improvvisato una sorta di balletto e se ne sono andati. È stato in seguito che i due canadesi si sono accorti del furto e si sono rivolti alla polizia.

Moda, dall’orologio agli occhiali da sole: i migliori accessori per lui

Il precedente a Porta Nuova

Stesso modus operandi qualche giorno prima, nelle zone della movida di Porta Nuova. Vittima sempre un turista, un inglese di 42 anni derubato di un Rolex del valore di circa 11mila euro. L’uomo era stato avvicinato da tre ragazzi che hanno cercato di vendergli della droga. Dopo aver rifiutato si è lasciato coinvolgere in una specie di balletto in strada nel corso del quale lui e i tre ragazzi si sono tenuti per mano. Al termine del ballo i tre presunti ladri si sono allontanati e il turista si è reso conto di non avere più al polso l’orologio. Insomma i furti a Milano con questa nuova tecnica sembrano ormai un marchio di fabbrica.

In breve

FantaMunicipio #11: proposte per la città, ripensiamole tutti insieme

Sempre più cittadini si ritrovano in strada per discutere delle problematiche di alcune aree e per cavarne fuori idee...