19.8 C
Milano
01. 08. 2021 10:18

Galleria Vittorio Emanuele, prove di ritorno alla “normalità”: riaprono gli ultimi due ristoranti

Rialzano le saracinesche anche gli ultimi due ristoranti ancora chiusi dal lockdown: la situazione in Galleria

Più letti

Prove di ritorno alla “normalità” nel “salotto” di Milano, ovvero la Galleria Vittorio Emanuele. Dal primo settembre riapriranno gli ultimi due locali che non avevano più rialzato le saracinesche dopo il lockdown: si tratta dei ristoranti Biffi e Galleria.

Prima la serrata volontaria, poi la riapertura

Al termine del lockdown i due gestori dei locali avevano deciso di non riaprire: troppe spese da sostenere e niente turisti. Tuttavia dopo tutti questi mesi la riapertura è d’obbligo per sperare in un miglioramento della situazione economica.

«Riapriremo il 1° settembre, ma non siamo per nulla fiduciosi – spiega Pier Antonio Galli, gestore del ristorante Galleria e consigliere delegato dell’Associazione Salotto di Milano – . Nel centro storico c’è ancora poca gente, non ci sono i turisti. Un gravissimo danno per un’attività come la nostra, che si basa principalmente su tre tipologie di clientela: i turisti, appunto, e poi gli italiani che vengono a mangiare dopo gli spettacoli alla Scala e i dirigenti o funzionari che venivano a mangiare da noi in pausa pranzo».

Il centro torna a rianimarsi: una piccola speranza per i gestori

Proprio la Scala però riaprirà i battenti il prossimo 13 settembre con uno spettacolo della Filarmonica in piazza Duomo che ospiterà 2.000 persone. In programma poi anche spettacoli nel Tempio del Piermarini che porteranno in media circa 700 persone ad evento. Nonostante non sia molto, è comunque un piccolo segnale di ripresa.

«I nostri dipendenti torneranno a lavorare, alternando presenza e cassa integrazione – continua Galli –. Ma gli stipendi non saranno certamente gli stessi del periodo pre-lockdown, perché prima avevamo molto lavoro e i cuochi e i camerieri facevano tante ore di straordinario. Adesso non sarà più così».

Tornare alla normalità non sarà sicuramente semplice. Nel frattempo il Comune per venire incontro alle attività della Galleria ha sospeso i canoni d’affitto fino alla fine di settembre, anche se i gestori temono l’arrivo dell’inverno ed i possibili risvolti negativi della situazione epidemiologica. «I mesi invernali potrebbero essere critici, perché sono i mesi della stagione influenzale, quindi è difficile che ci sia una ripresa dell’arrivo dei turisti in città», conclude preoccupato Galli.

 

In breve

Olimpiadi, l’Italia ha una nuova freccia: Marcell Jacobs segna il record italiano nei 100 metri

Marcell Jacobs entra prepotentemente nella storia dell'atletica leggera italiana segnando un nuovo primato nazionale nei 100 metri alle Olimpiadi...