20.4 C
Milano
24. 06. 2024 21:59

Al Trotter nasce Labzerosei, spazio multifunzionale per bambini e bambine

Lo spazio è aperto sette giorni su sette: al mattino prevede attività educative-laboratoriali per i più piccoli, mentre nel pomeriggio propone un’offerta gratuita e aperta a tutta la cittadinanza

Più letti

Con l’obiettivo di potenziare l’offerta di occasioni educative, culturali e artistiche di qualità per i bambini e le bambine milanesi, nasce Labzerosei, un polo di sperimentazione dedicato all’infanzia inaugurato oggi negli spazi del padiglione delle ex cucine del parco Trotter.

Scavuzzo: «Labzerosei spazio di riferimento per i più piccoli»

«Labzerosei – dichiara la vicesindaco e assessore all’Istruzione Anna Scavuzzo – vuole essere uno spazio aperto e multifunzionale dove i più piccoli possano esplorare linguaggi espressivi in una prospettiva inclusiva e valorizzando un approccio trasversale a saperi e linguaggi. Un polo che si propone di integrare l’offerta dei servizi educativi comunali, anche nel fine settimana e in forma gratuita, e che sarà un riferimento anche per chi si occupa di educazione dei più piccoli a livello cittadino».

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Labzerosei, investimento da 900mila euro

Labzerosei, realizzato con un investimento comunale di circa 900mila euro e un finanziamento europeo REACT-EU di 1,3 milioni, è un polo laboratoriale dedicato ai bambini e alle bambine di età compresa tra zero e sei anni che ha sede negli spazi delle ex cucine della storica scuola che si trova all’interno del parco Trotter. Gli spazi interni, di circa 320 metri quadrati, si compongono di un locale multifunzionale dedicato ad attività per piccoli e grandi, uno spazio immersivo di immaginazione e narrazione, un laboratorio dedicato al coding e alla robotica e un atelier “arte e bottega” dedicato alle arti tradizionali della pittura, scultura e lavorazione dei materiali.

Labzerosei aperto 7 giorni su 7

I lavori di rinnovamento hanno visto il consolidamento delle strutture e il rifacimento del tetto, l’efficientamento energetico e il risanamento conservativo delle facciate storiche. Gli spazi interni sono stati completamente riconfigurati e attrezzati con arredi dedicati e una dotazione tecnologica di alto profilo. Sono in via di ultimazione gli spazi esterni che completeranno l’inserimento della nuova struttura nel contesto del parco. Lo spazio è aperto sette giorni su sette: al mattino prevede attività educative-laboratoriali per le bambine e i bambini dei servizi all’infanzia del Comune di Milano, mentre nel pomeriggio propone un’offerta gratuita e aperta a tutta la cittadinanza.

In breve

FantaMunicipio #35: con il Comune storia di gerarchie e di ascolti a metà

Piscina Scarioni e Chiaravalle: due ambiti per cui è interessare esaminare le mosse del Comune e il ruolo del...