14.1 C
Milano
26. 05. 2024 05:23

Parco Trotter, passeggiata per la donna trans aggredita dai vigili: «Insieme saremo più forti»

E' andata in scena come previsto sabato pomeriggio

Più letti

E’ andata in scena come previsto sabato pomeriggio, con partenza (non a caso) dal Parco Trotter la passeggiata organizzata da Non Una di Meno – Milano, movimento politico transfemminista, antisessista, antirazzista e antifascista, per mostrare solidarietà a Bruna, la donna manganellata Milano da agenti polizia locale.

Parco Trotter, la passeggiata

La manifestazione ha preso il via intorno alle 17 e ha visto la partecipazione di tanti milanesi e non. «Insieme saremo più forti» una delle frasi urlate al microfono dagli attivisti, che hanno riempito anche il vicino viale Monza, con tanti cittadini schierati dalla loro parte ad occupare la carreggiata.


Parco Trotter, la donna manganellata a Milano

«Avevo paura che mi picchiassero ancora: anche al Trotter e in macchina mi hanno strattonata tutta. Mi sono nascosta dietro a un’aiuola ma mi hanno trovata». Così Bruna, in una intervista rilasciata a Repubblica, ha spiegato la sua fuga dall’auto della polizia locale. «Credo che denuncerò, ma ho paura. È una brutta storia, ho paura che mi succeda qualcosa se parlo troppo», ha continuato.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

presidio in via Giacosa
presidio in via Giacosa

Parco Trotter, le dichiarazioni di Bruna

E ancora: «Sono molto impaurita, ieri sera ero stanchissima mi bruciavano gli occhi e avevo male alla testa e al fianco dove ho preso le botte. Ero molto agitata, ieri mattina avevo litigato con alcuni sudamericani, ma non è vero che ero nuda al parco. Ero su di giri, sono un tipo molto agitato, avevo bevuta la sera prima e avevo fumato una spinello. Ma non ho fatto nulla di male non ho picchiato nessuno. Dalla rabbia mi sono morsa le braccia e mi sono fatta dei tagli».

In breve

FantaMunicipio #31: sempre più verde nelle aree riqualificate?

Una città più verde, ma verde davvero, fa bene a tutti. Ma c'è ancora tantissimo da fare. Alcuni rappresentanti...