23 C
Milano
17. 05. 2021 15:28

Lungo il Lambro l’accampamento dei senzatetto: costretti a vivere allo stato brado cacciando nutrie

Scene di vita degradanti lungo il fiume Lambro: il racconto

Più letti

Lungo il Lambro Meridionale, in zona Rozzano, alle spalle del cimitero di Ponte Sesto, sorge sulle rive del fiume un accampamento di senzatetto di origini cinesi. Come raccontato da il Giorno, qui vivono quattro o cinque homeless in condizioni degradanti: nascosti dalla vegetazioni i ragazzi vivono in un capanno di fortuna.

Il racconto. La cosa più raccapricciante è vedere questi giovani costretti a vivere allo stato brado. Per procacciarsi da mangiare i senzatetto cacciano le nutrie della zona: sono stati trovati numerosi esemplari appesi ad essicare. Altra fonte di nutrimento è invece rappresentata dalle carpe pescate proprio nel Lambro.

«Le pescano sul fiume poco più a monte, sotto il ponte della tangenziale. Lì c’è acqua calda per gli scarichi di alcune aziende e vanno con i retini: ne prendono a decine. Le nutrie invece le prendono a bastonate con delle mazze e poi le fanno bollire – spiega una delle sentinelle del Parco Sud – abbiamo trovato bidoni dove le cucinano con vari avanzi».

Nonostante le segnalazioni fatte all’Ats e alla Polizia Locale l’accampamento resterà in piedi.

In breve

Milano, una nuova manifestazione per la “Palestina libera”: «Israele minaccia per l’umanità»

Le violenze nei territori della striscia di Gaza continuano. Così ieri a Milano è andata in scena una nuova...