23.4 C
Milano
06. 10. 2022 19:01

Lampugnano ad alta tensione: al PalaSharp arriva Casapound

Più letti

Sarà un sabato pomeriggio “blindato” nell’area del Palasharp: CasaPound Italia, infatti, ha annunciato un presidio per domani, alle 15.30, alla fermata M1 Lampugnano per chiedere che venga ripristinata la legalità nell’area del PalaSharp, ormai diventato di proprietà di abusivi e criminali.

«Nel 2011 l’Amministrazione ha chiuso il PalaSharp lasciando che diventasse un’altra zona franca della città – spiega Angela De Rosa, portavoce cittadina del movimento -. L’ex tempio dello sport e dello spettacolo, infatti, è diventato un dormitorio per clandestini e base per spacciatori e criminali di ogni genere». «La situazione di degrado che abbiamo riscontrato nei sopralluoghi – continua – è inaccettabile. Sono decine le ragazze, schiave della mafia nigeriana, che per una dose si prostituiscono».

L’Anpi Provinciale di Milano esprime «profonda preoccupazione” per il presidio annunciato: «Siamo perfettamente consapevoli dell’importanza e dell’impatto che i problemi della sicurezza hanno sulla vita dei cittadini e della necessità di affrontarli con serietà e determinazione. Ma lo stato di degrado in cui versano le periferie della nostra città non può essere affrontato, da organizzazioni neofasciste come CasaPound, che fanno strumentalmente risalire al drammatico fenomeno dell’immigrazione la responsabilità di tutti i mali della nostra società».


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...