8 C
Milano
27. 02. 2024 18:14

Maxi rissa di via Bolla, perquisizioni in corso della polizia

Sono state trovate mazze, bastoni e qualche coltello, ma non armi da fuoco

Più letti

Proseguono gli interventi delle forze dell’ordine dopo la maxi rissa di via Bolla, case popolari, andata in scena lo scorso 10 giugno. Sono otto, al momento, le perquisizioni in corso: cinque sono quelle delegate dall’autorità giudiziaria alla Polizia di Stato e altre sono in corso di iniziativa da parte degli investigatori. Secondo quanto appreso sul posto, sono state trovate mazze, bastoni e qualche coltello, ma non armi da fuoco.

Maxi rissa di via Bolla: il blitz della polizia

Sono in corso anche cinque sgomberi, al momento limitati ai nuclei familiari dove si trovano indagati perquisiti, che sono stati portati in Questura per accertamenti. Due uomini residenti nei palazzi di edilizia popolare in via Bolla, teatro dell’odierna operazione di polizia giudiziaria, hanno parlato ai giornalisti presenti per chiarire cosa sta succedendo: «Dopo il casino ci hanno detto che se fosse arrivata la polizia a sgomberare, ci avrebbero fatto saltare in aria. Adesso la polizia è arrivata e non sappiamo se essere contenti o no», spiegano. I residenti italiani, alcuni occupanti, altri che pagano un affitto, raccontano di continui furti di auto, di scippi ad anziani, di gente che corre nelle auto con i cortili, di timori per i bambini.

maxi rissa di via bolla

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Sono 6 i nuclei di occupanti abusivi che sono stati allontanati questa mattina dopo la maxi rissa di via Bolla. E’ quanto rende noto l’Aler, la società regionale che gestisce quelle case popolari, aggiungendo che il Comune di Milano deve individuare soluzioni alloggiative alternative per collocare i minori facenti parte dei nuclei familiari.

In breve

FantaMunicipio #21: tutto il fieno che va in cascina in città

Settimana ricca di incontri, di novità e di fieno in cascina in città. Sono in via di definizione gli...
A2A
A2A